iPad Air e iPad Mini 2: come caricare la batteria più velocemente

iPad Air e iPad Mini 2: come caricare la batteria più velocemente


Sappiamo già che l’iPad è un vero e proprio campione di autonomia, e qualche mese fa vi abbiamo spiegato passo passo come si può migliorare la durata della batteria, disattivando le funzioni che utilizziamo di meno e riducendo la luminosità del display.

Ma se invece desideriamo caricare l’iPad più velocemente, come possiamo fare? A volte, per esigenze personali o lavorative, potrebbe essere necessario ricaricare il popolare tablet della Mela in meno tempo del solito, e nella guida di oggi vediamo di spiegarvi passo passo come fare.

Prima di procedere con la spiegazione, ci teniamo a precisare che questi consigli valgono non solo per l’iPad, ma anche per l’iPhone e l’iPod touch, oltre che per diversi prodotti della concorrenza.

Come prima cosa, per ridurre in maniera significativa i tempi di ricarica dobbiamo assicurarci che l’iPad sia completamente spento. Se infatti lo carichiamo in modalità stand-by, un po’ di energia portata dal caricabatterie verrà sfruttata per gestire le operazioni in background, come ad esempio il traffico dati. Se vogliamo sfruttare al massimo l’energia a disposizione, dobbiamo necessariamente tenere spento il device. La modalità d’uso Aereo può essere una buona alternativa, ma i migliori risultati arrivano soltanto quando l’iPad è spento del tutto.

iPad Air e iPad Mini 2: come caricare la batteria più velocemente

Se possibile, colleghiamo il tablet ad una presa di corrente, dato che quest’ultima garantisce una ricarica più rapida rispetto alla presa USB. Nel caso si debba per forza utilizzare una porta USB, cerchiamo una di tipo USB 3.0, visto che trasporta più corrente rispetto alla classica USB 2.0.

Con questi semplici accorgimenti riuscirete a ricaricare il vostro iPad più velocemente e, come sottolinea Apple, è bene mantenere il device in una stanza con temperatura non troppo elevata:

“Il tuo iPad funziona al meglio tra 0 e 35 °C, e va riposto in luoghi con temperatura compresa tra -20 e 45 °C. L’ideale è mantenere la temperatura dell’iPhone il più possibile vicina a quella ambiente (22 °C).”

[Via]


4 Comments

    • 2

      Davvero bravi,
      Io ho un iPad Air 2 comprato due sere fa in un negozio Apple. Per ora questa tattica sta funzionando.
      Grazie per questi consigli su iPad.

  1. 3

    Salve ottima guida lo seguita sul mio iPhone qualche effetto lo ho avuto 😀 bravi.. qui invece si possono trovare tanti programmi che vi possono dare una mano http://www.recensionisoftware.it/

  2. 4

    Poi vi aggiornerò se tra qualche tempo funzionerà ancora

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>