iMac 2013: in arrivo i nuovi modelli con chipset Intel Haswell

iMac 2013: in arrivo i nuovi modelli con chipset Intel Haswell


Ieri vi abbiamo fatto sapere che entro la fine del mese di settembre potrebbero arrivare sul mercato mondiale i nuovi modelli dei computer portatili Macbook Pro, ma pare che ci saranno degli aggiornamenti hardware anche per quanto riguarda la famiglia all-in-one iMac.

Stando infatti a quanto riportato dai colleghi del sito AppleInsider, diversi rivenditori d’elettronica negli USA hanno iniziato ad applicare dei forti sconti sugli attuali modelli di computer iMac. Negozi come B&H e Amazon hanno deciso di ridurre i prezzi degli iMac in maniera tale da svuotare i magazzini, molto probabilmente per prepararsi al lancio dei nuovi modelli basati sul chipset Intel Haswell.

Qui di seguito vi riportiamo un estratto dell’articolo appena pubblicato su AppleInsider:

“Gli sconti si sommano ad altre iniziative inaugurate all’inizio del mese da Best Buy, Amazon e MacMall, i quali stanno offrendo gli iMac in configurazioni standard con sconti compresi tra i 100$ e i 150$. Poiché Apple ha dato il via a nuove pratiche di gestione dell’inventario in seguito al tragico surplus di MacBook Pro di gennaio, gli sconti rappresentano probabilmente la manifestazione della volontà di svuotare completamente il canale iMac.”

Come vi abbiamo già consigliato ieri, se avete intenzione di acquistare un nuovo computer della Mela, vi conviene aspettare ancora qualche settimana. La presentazione dei nuovi modelli è infatti dietro l’angolo, e sarebbe un peccato acquistare adesso un PC che tra poco diventerà già obsoleto.

Come molti di voi già sapranno, il chipset Intel Haswell di nuova generazione introduce dei netti vantaggi soprattutto quando si parla di notebook, dal momento che la riduzione dei consumi energetici porta dei benefici immediati per quanto riguarda i livelli di autonomia. Tuttavia, il chipset Haswell garantisce anche delle prestazioni più elevate, soprattutto con le applicazioni e i giochi 3D, e sicuramente i nuovi iMac potranno sfruttare al massimo questi miglioramenti dell’architettura.

[Via]


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>