Germania, dopo la sospensione riprende la vendita dell’iPad

Da venerdì la Apple era sparita dagli scaffali tedeschi e dai negozi online con sede in Germania: la mela, infatti, aveva perso una controversia con la Motorola, oramai acquistata, nel reparto Mobile, da Google, e quindi eterno rivale in affari di Cupertino. Un’ingiunzione del Tribunale di Mannheim, lo scorso venerdì, aveva confermato che iPhone e iPad stessero violando dei brevetti Motorola, costringendo così l’azienda americana a interrompere la vendita nel paese teutonico.

A far più notizia però è la decisione di revocare dopo appena quattro giorni tale ingiunzione. Secondo Florian Mueller, esperto di brevetti e attento alle vicende legate ad essi, ha voluto ipotizzare che la Apple avesse presentato un’offerta congrua alla Motorola per l’acquisto del brevetto incriminato, così da poter riprendere la vendita dei propri dispositivi in Germania. Motorola intanto fa sapere che, anche se l’ingiunzione è stata sospesa, continuerà la propria battaglia contro Apple per far sì che venga rispettata la proprietà intellettuale. Insomma a Cupertino si preparano per una nuova battaglia legale che avrà sede, per l’ennesima volta, in Europa, dove con Samsung si sta tenendo una sfida infinita sulle violazioni dei brevetti.


2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>