Foxconn, pronti due nuovi centri a Taiwan

La Foxconn Group, fabbrica nota per l’assemblaggio di molti degli ultimi prodotti informatici, tra cui l’iPad, ha annunciato di volersi allargare e uscire dalla Cina: sono pronti, infatti, due edifici in Taiwan che si occuperanno principalmente del cloud computing e lo sviluppo dei software. A riportare questa notizia è DigiTimes, che ufficializza anche la cifra che l’azienda si prepara a spendere per l’espansione: si parla di 63 milioni di dollari per costruire l’intero sito, dove bisognerà poi calcolare l’assunzione di circa 3mila dipendenti.

All’interno dell’edificio adibito al cloud computing sarà gestito un centro mirato allo sviluppo dei software oltre che a nuove tecnologie di protezione dati e programmi per monitorare la sicurezza. Secondo le previsioni serviranno cinque anni per raggiungere l’intera capacità dell’edificio stesso. Ovviamente la Foxconn continuerà a lavorare per la Apple, così da mantenere saldo il rapporto che fino ad oggi ha permesso alla casa di Cupertino di produrre copiose unità del proprio tablet di punta: sicura è anche la collaborazione con Microsoft, Samsung, Sharp e molte altre aziende che si sono affidate al gruppo cinese nel corso di questi anni.

I lavori inizieranno il primo dicembre prossimo in Kaohsiung Software Park, nella zona sud di Taiwan. Presto la Foxconn andrà ad espandersi anche in Brasile.


2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>