Curiosity… Insomma, che c’era dentro al cubo?

0

Se cerchiamo Curiosity su Google, il primo risultato sarà il famoso robot che la NASA ha inviato su marte. Ma per noi iPaddisti, da qualche mese a questa parte, Curiosity ha un altro significato, un significato… Cubico. Annunciato circa un anno fa, questo gioco è stato rilasciato su App Store lo scorso novembre, e da allora milioni di giocatori (tra cui forse anche voi… Il gioco era gratis!) hanno partecipato a questo esperimento social, ora conclusosi, dal creatore di Fable.

Per chi non avesse seguito la vicenda, ricapitoliamo rapidamente che cosa fosse Curiosity: un cubo, fondamentalmente, composto da miliardi di mattoncini da rompere, semplicemente con il tap del nostro dito. Tutti insieme, contemporaneamente, milioni di giocatori, e solo chi avesse rimosso l'ultimo mattoncino rimasto avrebbe scoperto qualcosa che gli avrebbe cambiato la vita. E da lì la curiosità, tutti noi abbiamo partecipato all'esperimento sperando che fosse proprio la nostra, di vite, ad essere cambiata. E sei mesi dopo abbiamo la verità, che il fortunato vincitore ha deciso di tenere per se qualche ora prima di rivelarla al mondo intero: il vincitore parteciperà attivamente allo sviluppo del progetto Godus, il nuovo gioco dello stesso autore, e ne deciderà le regole: in pratica, diventerà un “Dio in miniatura”. Oltre, per parlare di vil denaro, a ricevere una percentuale sugli introiti del gioco da App Store.

Il segreto è stato svelato, quindi: voi che cosa vi aspettavate? Siete ansiosi di conoscere il progetto Godus? Noi, naturalmente, ve ne parleremo non appena avremo maggiori informazioni.

 


Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Curiosity… Insomma, che c’era dentro al cubo?"

Cubo, curiosity, esperimento, fable, godus, peter, progetto, social
© 2013 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy policy   Cookie policy   Contatti