Come eseguire il jailbreak di Apple TV di quarta generazione

Come vi avevamo annunciato alcuni giorni fa, è stato rilasciato finalmente il jailbreak per Apple TV di quarta generazione. Come già annunciato, è uscita anche la guida e il tool per effettuarlo, con una procedura non particolarmente diversa da quella che possiamo trovare per il jailbreak di iPad.

Se, quindi, avete una Apple TV di quarta generazione e siete interessati ad effettuare il jailbreak, ecco la guida completa per sbloccare anche il vostro dispositivo per l’intrattenimento domestico.

  • Per prima cosa, bisogna assicurarci di avere TvOS 10.0 o 10.1, non 10.1.1 perché non è supportato. La Apple TV va collegata al computer per poter effettuare il procedimento.
  • C’è bisogno, per effettuare il jailbreak, di Cydia Impactor, lo stesso programma che si usa per il jailbreak di iPad: si può scaricare da questa pagina nella versione per Apple TV.
  • Il file che necessita di Cydia impactor è invece un IPA, che si chiama LiberTV: si può scaricare da questa pagina.
  • A questo punto, aprendo il programma Cydia Impactor dovrebbe essere riconosciuta la Apple TV, che deve essere collegata al computer. Spostiamo quindi il file LiberTV su Cydia Impactor, e inizierà il processo di jailbreak.
  • Verranno chiesto il nostro Apple ID e la nostra password, per continuare: servono ad Apple per accordare l’accesso al jailbreak, per cui bisogna necessariamente fornirli.
  • Aspettiamo quindi che il processo sia concluso quindi quando verremo avvertiti dal computer stacchiamo la Apple TV e colleghiamola al televisore, come di normale. Troveremo l’applicazione LiberTV nel menu.
  • Aprendo l’applicazione selezioniamo le impostazioni e terminiamo la procedura di jailbreak. Il processo fallirà diverse volte, e ogni volta dobbiamo cominciare nuovamente da capo per aspettare il tentativo buono: è una cosa normale, non è un vostro problema. Quando il processo andrà a buon fine, comunque, il jailbreak sarà concluso.

Il jailbreak per Apple TV, in assenza di Cydia, serve essenzialmente a sbloccare la possibilità di trasferire i file via SSH, quindi navigare tra le cartelle anche delle app “ufficiali” senza alcuna limitazione: sembra una cosa da poco, ma in realtà si rende la Apple TV quasi una chiavetta USB in questo modo, e chi ha tanti film capisce che cosa questo può significare…


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>