Come collaborare da iPad in più di una persona ad un documento Pages, Word e Keynote

Pages collaboration-970-80

Una delle ultime novità introdotte da Apple sulla sua suite iWork, composta da Pages, Numbers e Keynote, è la possibilità di collaborare in tempo reale e tutti assieme alla stesura di un singolo documento. Si tratta di una cosa interessante, che si può mettere in pratica da iPhone, iPad, Mac e anche da computer Windows lavorando via iCloud.com (bisogna avere comunque l’Apple ID).

Ma come utilizzare questa funzione quando abbiamo un documento su iPad? Ve lo spieghiamo in questo articolo.

  • La prima cosa da fare è aggiornare l’app che si intende utilizzare all’ultima versione disponibile su App Store. Non c’è da aver paura, se non è aggiornata ci pensa direttamente l’app ad avvertirci di questo, e di conseguenza andremo ad aggiornare.
  • Apriamo quindi l’app su iPad ed entriamo in uno dei documenti che abbiamo. Vedremo così il simbolo dei tre puntini in alto a destra; toccandolo si aprirà un menu attraverso il quale possiamo accedere al tasto “Collabora” per invitare altri utenti.
  • Si aprirà così una finestrella in cui possiamo invitare persone ben precise oppure possiamo copiare direttamente il link del documento. Facciamo come crediamo, ma visto che il link è pubblico possiamo, se vogliamo, proteggere il documento con una password. Che poi non è così utile, perché se mandiamo link e password insieme chi diffonde il link può diffondere anche la password, per cui…
  • A questo punto, posto di rimanere connessi ad internet, possiamo modificare il documento e di tanto in tanto vedremo comparire altre cose su di esso: sono i collaboratori che lo modificano, e sperando che non cancellino ciò che abbiamo fatto noi (perché c’è sempre quel rischio…) è possibile comporre tutti insieme il documento.

In ogni momento, poi, dallo stesso menu potremo modificare i permessi, ovvero mettere tutti gli altri autori (tranne noi, che siamo il creatore) in modalità sola lettura, così che possano modificare il documento solamente quando lo diciamo noi e non in altri momenti.


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>