CES 2015: ufficiale il nuovo chipset Nvidia Tegra X1 per tablet

CES 2015: ufficiale il nuovo chipset Nvidia Tegra X1 per tablet


In occasione della fiera CES 2015 di Las Vegas, i vertici dell’azienda di Santa Clara hanno annunciato ufficialmente il nuovo chipset Nvidia Tegra X1, pensato per i tablet PC di ultima generazione che richiedono prestazioni elevatissime, il supporto per le nuove tecnologie e una migliore gestione dei consumi energetici.

Nel corso di questi anni, il mercato delle tavolette digitali si è evoluto moltissimo, e NVIDIA con la famiglia di chipset Tegra è riuscita ad offrire ai produttori di terze parti una soluzione hardware completa e affidabile. Il nuovo chipset Nvidia Tegra X1 eredita la filosofia dei processori precedenti, ma migliora sotto ogni punto di vista, così da venire incontro alle esigenze del mercato attuale.

CES 2015: ufficiale il nuovo chipset Nvidia Tegra X1 per tablet

Nome in codice Erista, il nuovo chipset Tegra X1 è composto da un processore ARM Cortex A57 octa core di ultima generazione con architettura a 64 bit. Grazie alla tecnologia proprietaria Cluster Migration, il carico di lavoro della CPU viene distribuito in maniera intelligente su tutti e 8 i core fisici, così da poter offrire prestazioni sempre elevate e un consumo ridotto della batteria. A detta dei vertici di NVIDIA, questa soluzione proprietaria è molto più efficiente rispetto alle altre CPU octa core della concorrenza.

Novità importanti anche per quanto riguarda la GPU: il chip grafico di Tegra X1 ha la stessa architettura delle schede grafiche Geforce Maxwell dei PC desktop e notebook, offrendo così un supporto completo a tutte le ultime tecnologie di rendering 2D e 3D. NVIDIA è maestra sotto questo punto di vista, e la nuova GPU è dotata di 256 CUDA core, 16 texture unit e 16 ROP. Anche qui, le prestazioni in generale sono raddoppiate e i consumi energetici sono diminuiti rispetto alla generazione precedente.

NVIDIA Tegra X1 supporta poi la nuova tipologia LPDDR4 a 64 bit della memoria RAM, riducendo i consumi in multitasking fino al 40%. È supportato nativamente l’output video 4K alla risoluzione di 3840 x 2160 pixel a 60 Hz, e sono migliorati i tempi di codifica/decodifica JPEG e video H.265.

[Via]


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>