Atomic Fusion è il gioco che vi farà scoprire nuovi elementi della tavola periodica

atomic fusion

Se in tutti questi anni vi siete convinti che la fisica fosse una materia noiosa e complicata, probabilmente a causa di qualche docente troppo zelante, potrebbe essere arrivato il momento di ricredersi. Grazie al nuovo titolo arcade science-friendly non solo imparerete a menadito la tavola periodica, ma nel frattempo vi divertirete facendo collidere gli atomi per creare nuovi elementi più pesanti.

Atomic Fusion: Particle Collider è un titolo arcade che non richiede una conoscenza pregressa della materia, ma solo tempi di reazione sufficientemente brevi. I giocatori devono dirigere gli atomi verso il plasma incandescente e accumulare abbastanza energia per raggiungere la fusione, così da creare nuovi elementi.

Al fine di completare il gioco occorre ricreare tutti gli elementi delle tavola periodica. Trascinando e toccando gli atomi si potranno assorbire le onde di plasma, ma riuscire ad abbinare sempre il colore giusto non sarà affatto facile: mescolando materia e antimateria si esaurirà l’energia accumulata, rendendo più complicato procedere nella fusione.

Ad aiutare il lavoro del fisico ci saranno fortunatamente diversi potenziamenti attraverso i livelli, come il Bullet Time, che rallenta il tempo, e la Quantum Barrier, che crea uno scudo di energia quantica. Inoltre i primi a fondere gli elementi noti per crearne di nuovi potranno scegliere il nome che preferiscono per farne bella mostra con tutti gli altri giocatori.

Atomic Fusion: Particle Collider farà il suo debutto nell’App Store il prossimo 22 gennaio. Il gioco per iPad, iPhone e iPod Touch sarà gratuito fino al raggiungimento del decimo elemento (il Neon); per arrivare a creare i 108 elementi successivi più quelli ancora ignoti al genere umano, ed entrare così in tutti i libri di fisica, basterà pagare 1,79€.

[via]


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>