Apple vuole migliorare l’app Mappe con ex impiegati di Google

Apple vuole migliorare l'app Mappe con ex impiegati di Google

Apple vuole migliorare l'app Mappe con ex impiegati di Google

L’applicazione Mappe inclusa in iOS 6 è stata senza dubbio una delusione per tutti gli utenti, i quali si sono ritrovati tra le mani un programma incompleto e con molti errori, sia grafici che di geolocalizzazione.

La cosa peggiore è che al momento non è possibile utilizzare il caro e vecchio Google Maps sull’iPad, a meno che non si utilizzi la versione web tramite il browser Safari. Ma ovviamente non è la stessa cosa.

Apple ci tiene alla sua immagine e, stando a quanto svelato dai colleghi del sito TechCrunch, sarebbe già iniziata la ricerca di ex impiegati di Google per migliorare l’app Mappe:

“La mia fonte afferma che quando l’attenzione è stata rivolta al mapping indoor, le cose sono diventate meno interessanti, e molti dello staff hanno iniziato a guardarsi intorno per cercare altre opportunità.”

La casa di Cupertino non ha certo problemi di soldi, e quindi non sarà troppo difficile convincere gli ex impiegati di Google a lavorare per la nuova applicazione Mappe di iOS 6:

“Una persona che cercava un’occupazione nel campo GIS è finito a lavorare per Apple. Un altro collega che era impegnato nella supervisione di Google Maps, ha lasciato la Costa Est alla fine del suo contratto, ed è stato recentemente contattato da un recruiter Apple. La posizione ha tutti i crismi di un posto manageriale nello sviluppo di prodotto, visto che viene pagato più di 85.000 dollari l’anno oltre le spese del trasloco dalla Costa Est.”

[Via]


3 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>