Apple vs Samsung, il giudice chiede riduzione delle contestazioni

Le dispute legali tra Apple e Samsung hanno raggiunto dei livelli troppo elevati e non solo noi che facciamo informazione ce ne siamo accorti: è della stessa opinione anche il giudice Lucy Koh, che si occuperà del caso che vede l’azienda americana e quella coreana ancora una volta l’una contro l’altra. Secondo la Koh sarà necessario ridurre il numero di contestazioni, altrimenti la giuria non potrà prendere in esame tutte le varianti e le componenti: inoltre si rischia di dover rimandare il processo per le eccessive pratiche burocratiche che dovranno essere smaltite.

Al momento il processo è in programma per il 30 luglio, il che significa che le due aziende dovranno smaltire gran parte delle contestazioni entro una settimana. Saranno discussi 16 brevetti, ovviamente violati, 6 marchi e un caso dell’antitrust, che porta il numero a un totale di 37 prodotti violati. La situazione diventa ingestibile per un solo processo, dato che sarebbe impossibile valutare 37 mini-processi in un’unica seduta. Nel caso in cui nulla dovesse cambiare il processo sarà rimandato al 2013, con numerosi danni per le due aziende che saranno costrette a versare non solo più spese legali, ma anche a rimandare la propria vittoria. Non ci resta che attendere novità su quest’aspetto nei prossimi giorni.

[Via]


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>