Apple risultati finanziari Q3 2014: ottime vendite di iPhone e iPad

Apple risultati finanziari Q3 2014: ottime vendite di iPhone e iPad


Come vi avevamo preannunciato qualche settimana fa, i vertici di Apple hanno appena presentato alla stampa e agli investitori i risultati finanziari dell’ultimo trimestre fiscale, e ancora una volta sono stati registrati dei numeri da record per l’iPhone.

I risultati diffusi da Apple e relativi al terzo trimestre finanziario sono in linea con le aspettative degli analisti: l’azienda di Cupertino ha infatti registrato un fatturato trimestrale pari a 37.4 miliardi di dollari, con un utile netto di 7.7 miliardi di dollari (1.28 dollari per azione diluita). Il margine lordo è del 39.4 percento, in aumento rispetto al 36.9% registrato un anno fa.

linechart

Il 59% del fatturato trimestrale è stato rappresentato dalle vendite internazionali, a conferma che il mercato USA è particolarmente importante per Apple. In dettaglio, la Mela è riuscita a vendere nell’ultimo trimestre ben 35.3 milioni di iPhone, in aumento rispetto ai 31.24 milioni di iPhone venduti nello stesso periodo dello scorso anno fiscale. Leggera decrescita del 9% per quanto riguarda l’iPad: da 14.6 milioni siamo scesi a 13.2 milioni di iPad, a causa principalmente della concorrenza sempre più forte. Bene i computer Mac, 4.4 milioni (in aumento rispetto ai 3.7 milioni), mentre continua la discesa dell’iPod: il famoso lettore musicale di Apple ha registrato vendite pari a 2.9 milioni di unità, un calo del 36% rispetto allo scorso anno.

Qui di seguito vi riportiamo un estratto del commento di Tim Cook, CEO di Apple, riguardo i risultati Q3 2014:

“Il nostro fatturato record per il trimestre di giugno è stato alimentato dalle forti vendite di iPhone e Mac e dalla continua crescita dei ricavi dall’ecosistema Apple, alla base del più alto tasso di crescita del nostro utile per azione in sette trimestri. Siamo incredibilmente entusiasti delle prossime versioni di iOS 8 e OS X Yosemite, così come di altri nuovi prodotti e servizi che non vediamo l’ora di introdurre.”

[Via]


2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>