Apple iTV possibile con pannello UltraHD 4K prodotto da Sharp e LG Display

Apple iTV possibile con pannello UltraHD 4K prodotto da Sharp e LG Display


In questi ultimi mesi c’è stato un gran parlare di iPhone 5S, iPhone low cost, iPad 5, iPad Mini 2 e anche iWatch. Con tutte queste indiscrezioni, l’Apple iTV è passata un po’ in secondo piano, ma ci pensa un nuovo rumor comparso sul web a far tornare di nuovo al centro dell’attenzione il tanto vociferato televisore della Mela morsicata.

Le nuove indiscrezioni sull’Apple iTV arrivano direttamente dall’Asia: iTV, come previsto dagli analisti e dai fan della Mela, sarà una Smart TV basata su una versione fortemente modificata del sistema operativo iOS, con tanto di supporto al riconoscimento vocale Siri e alla risoluzione UltraHD 4K.

I primi esemplari sarebbero già in produzione presso l’azienda cinese Foxconn, e l’uscita sul mercato mondiale sarebbe stata fissata per la prima metà del 2014. Insomma, iTV non arriverà presto, e pare che i ritardi siano legati sia al software che all’hardware.

Apple non ha infatti il know-how necessario per quanto riguarda lo sviluppo e la produzione di un televisore, dato che si tratta di un business del tutto inedito per la casa di Cupertino. Per questo motivo, i vertici dell’azienda statunitense avrebbero deciso di chiedere aiuto a Sharp e LG Display nella realizzazione del progetto.

Apple iTV, stando a quanto possiamo leggere sull’Economic Daily News, dovrebbe essere messa in vendita in due versioni distinte: la prima avrà un pannello da 55 pollici, mentre la seconda avrà un display da 60 pollici. Le intenzioni di Apple sono quelle di produrre un televisore ultrapiatto, sottilissimo e senza bordi.

Ma avrà successo l’Apple iTV? Difficile dirlo, dato che il mercato dei televisori da salotto è ormai saturo, e la gente comunque preferisce affidarsi a marchi con forte esperienza a riguardo, come Sony, Sharp, Panasonic, Samsung e LG. In aggiunta, le TV 4K sono già realtà sul mercato, e sono tutt’altro che economiche.

[Via]


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>