Apple iOS: gestione diversa della RAM rispetto ad Android

Apple iOS gestisce meglio la RAM rispetto ad Android


Molti di voi già sapranno che i vari modelli di iPad e iPhone hanno la metà della memoria RAM rispetto ai prodotti della concorrenza Android, ma come mai le prestazioni in generale si equivalgono, o in alcuni casi addirittura sono migliori? Ecco perchè.

Al momento dell’annuncio ufficiale dei nuovi iPhone 6 da 4.7 pollici e iPhone 6 Plus da 5.5 pollici, molte persone sono rimaste che i melafonini di nuova generazione hanno ancora 1 GB di memoria RAM, quando gli smartphone Android top di gamma hanno 2 o anche 3 GB di RAM. Con l’iPad Air 2 la memoria RAM è stata aumentata a 2 GB, ma anche in questo caso i tablet della concorrenza hanno molta più memoria, in alcuni casi 4 o anche 8 GB di RAM (nei tablet Windows 8 top di gamma). Però in generale le prestazioni su iOS sono molto buone, e vediamo assieme qual è il segreto di Apple.

Windows 8, si sa, è un sistema operativo nato su PC desktop e portatili, e non è fortemente ottimizzato per i tablet PC. La situazione è migliorata con l’ultimo Windows 8.1, ma un grande salto di qualità lo avremo soltanto con il futuro Windows 10, previsto nel 2015. Per quanto riguarda Android, il discorso è del tutto diverso.

Rispetto a iOS e Windows, Android è basato sull’architettura Java, con una virtual machine che gestisce le varie app e funzioni, oltre a un sistema di Garbage Collector che si occupa di liberare la memoria RAM dai processi e le applicazioni non più utilizzate. Insomma, c’è molto più lavoro “sotto la scocca”, e per questo motivo Android richiede molta più memoria RAM rispetto ad Apple iOS.

Le applicazioni iOS invece funzionano in stretto legame con l’hardware e il software dell’iPhone e dell’iPad. È praticamente lo stesso discorso PC vs console: i PC hanno più potenza e versatilità, ma le console hanno dei videogiochi fortemente ottimizzati per l’hardware.

[Via]


4 Comments

  1. 1

    Per essere corretti occorrerebbe precisare che Windows e Android, essendo sistemi operativi moderni, supportano il multitasking, che come noto richiede più memoria. iOS invece, come il buon vecchio OS 8.x di Mac (anni 90) continua a permettere l’esecuzione di una sola app per volta.
    La corretta informazione distingue gli hooligans da chi informa

    • 2
      Gabriele Coronica

      Verissimo, e poi sia Android che Windows sono fatti per funzionare su un numero indefinito di device, mentre iOS è chiuso ai vari modelli di iPhone e iPad. Da un lato abbiamo più versatilità (Android su smartphone e tablet da 50 euro e 800 euro), dall’altro abbiamo un OS più ottimizzato, proprio perchè il numero di device è limitato e sotto controllo dalla stessa casa madre. Non esiste un vincitore, perchè ognuno di questi OS ha pregi e difetti 🙂

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>