Apple iOS 8: tante novità che sono passate in secondo piano

Apple iOS 8: tante novità che sono passate in secondo piano


Mancano soltanto poche settimane al rilascio dell’atteso aggiornamento del sistema operativo iOS 8, e pian piano gli sviluppatori e gli utenti “smanettoni” del web scoprono delle novità non ancora svelate da Apple, e che per un motivo o per l’altro sono passate in secondo piano.

Come molti di voi già sapranno, iOS 8 rappresenta l’edizione riveduta e corretta di iOS 7: i tecnici di Apple hanno ascoltato i feedback degli utenti e degli sviluppatori, e la prossima release è ricca di novità per tutti i gusti. Il nuovo aggiornamento è stato svelato ufficialmente dai vertici della Mela durante l’evento stampa WWDC 2014 di San Francisco, e il focus è stato sui principali cambiamenti, come HealthKit, Family Sharing, i messaggi di gruppo, la rinnovata tastiera virtuale e i widget. Ma man mano che si analizzano per bene le varie Beta, si scoprono tante altre novità, alcune molto interessanti e che faranno certamente felici i possessori di iPad e iPhone.

Apple iOS 8: tante novità che sono passate in secondo piano

Come prima cosa, in iOS 8 sarà possibile controllare il consumo della batteria per ogni singola applicazione, in modo da verificare quali sono le app più esose di risorse e maggiormente responsabili dei livelli di autonomia dell’iDevice.

L’applicazione Tips raccoglie moltissimi consigli e suggerimenti sull’uso del sistema operativo, e finalmente anche su iPad è possibile scattare le foto panoramiche, come accade da tempo con l’iPhone. In tema di fotografie, l’app Fotocamera ha la nuova modalità “scatto istantaneo”, oltre al Timer e la possibilità di controllare separatamente l’esposizione e il fuoco.

L’app iBooks è dotata della modalità Notturna automatica, il sistema vocale Siri è perfettamente integrato con Shazam per il riconoscimento del titolo di una canzone, la sezione “In caso di Emergenza” raccoglie tutte le informazioni utili sulla persona (compresi i dettagli sulla salute, come le allergie), l’app Note adesso include l’editing avanzato del testo, e nei link condivisi di Safari possiamo trovare i Feed RSS.

[Via]


One comment

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>