Apple iOS 6: le videochiamate Facetime su rete cellulare potrebbero non essere gratis

Apple iOS 6: le videochiamate Facetime su rete cellulare potrebbero non essere gratis

Apple iOS 6: le videochiamate Facetime su rete cellulare potrebbero non essere gratis

Il titolo della notizia è un po’ forte, ma il concetto è quello: Apple con il futuro aggiornamento del sistema operativo iOS 6 renderà possibile effettuare le videochiamate via Facetime non solo su rete Wifi, ma anche via rete cellulare 3G (soltanto con l’iPhone 4S e il nuovo iPad ndr), tuttavia i gestori telefonici potrebbero applicare delle tariffe extra per il traffico generato dall’app.

Visto che gli utenti attivi di iPhone 4S e nuovo iPad non sono certamente pochi, i vari carrier telefonici di tutto il mondo hanno già iniziato a pensare cosa fare quando iOS 6 verrà rilasciato in maniera pubblica in autunno.

Questa la descrizione ufficiale di Apple riguardo Facetime:

“FaceTime su rete cellulare richiede iPhone 4S o iPad (terza generazione) con funzione cellulare. Potrebbero essere applicati i costi previsti per il traffico dati. FaceTime non è disponibile in tutti i Paesi.”

E questo è quanto leggiamo sul sito MarketWatch:

“I gestori che offrono iPhone non vogliono rilasciare commenti su propri piani riguardo Facetime sui loro network, ma un portavoce AT&T ha affermato che la società “sta lavorando gomito a gomito con Apple sulle funzionalità di iOS 6, e maggiori informazioni saranno diffuse ai clienti in prossimità del momento del lancio.”

E’ facile che gli operatori decidano di bloccare il traffico via Facetime, obbligando gli utenti a sottoscrivere un abbonamento a servizi dedicati, un po’ come già successo con Skype su rete 3G.

[Via]


3 Comments

  1. 1

    poco male, continuero’ ad usare my3g…….
    che tristezza.
    tra un po’ ci faranno pagare anche il solo accendere il cellulare…….

  2. 2

    Si, è vero da parte delle compagnie che esiste un servizio vero e proprio di videochiamata applicato nelle infrastrutture delle compagnie che a mio parere è il più semplice e migliore per compatiblità, ma purtroppo la qualità è rimasta sempre con una risoluzione di 170×170 e un bitrate di 64 Kbps con 8 frame/secondo e, logicamente, su display come quelli retina di iPhone la definizione è a dir poco scandalosa. Se aumentassero la risoluzione almeno 256×256, 25 frame/secondo e il bitrate almeno a 256 Kbps, beh, già se ne potrebbe parlare.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>