Apple inizia ad essere più cloud con iDisk per iPad



Questa che vi voglio presentare oggi è un’applicazione gratuita, scaricabile dall’App Store e disponibile per iPhone, iPod e iPad. L’applicazione iDisk, che permette agli utenti di visualizzare, gestire e caricare i contenuti sul proprio account MobileMe (servizio che richiede un abbonamento di 75€ l’anno), è stata recentemente aggiornata per supportare lo streaming online di contenuti audioGizmodo, primo nel portare la novità sulle sue pagine, descrive che “gli utenti che sono abbonati al serverzio MobileMe hanno la libertà di riprodurre in streaming la propria musica presente nella cartella remota iDisk, da tutti i device Apple: iPhone, iPod Touch e naturalmente iPad”.

Un’ottima recensione per l’app iDisk  è stata fornita da Michael Robertson (CEO di MP3.com), il quale segnala l’entrata di Apple nel cloud, sottolineando però gli ostacoli che la casa di Cupertino potrebbe trovare in questo progetto. I problemi che si potrebbero riscontrare non saranno tanto di natura tecnica, quanto politica:  la Apple, infatti, dovrà trovare un accordo con le diverse case discografiche, così da non incorrere in sanzioni dall’utilizzo non legale delle licenze musicali.

Questo nuovo approccio verso il cloud potrebbe essere un’interessante anteprima di quello che diversi utenti si aspettano, ovvero un iTunes tramite cloud computing.


2 Comments

  1. 2

    L’apple predica bene e razzola male. Da una parte dice che è illegale utilizzare applicazioni che non siano prelevate dall’Apple Store e dall’altra permette che con l’ iPad venga trasgredito il copyright sulla musica. Ma per favore …… per favore …….. 🙂

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>