Annunci shock: “Dona un rene, comprati l’iPad”

La storia del giovane cinese che donò un rene per acquistare un iPad e un iPhone ha fatto sicuramente storia: tutti se ne ricordano con ribrezzo e con qualche pizzico di cattiveria nei confronti del ragazzo che ha preso questa atroce scelta, ma indubbiamente qualcun altro ha deciso di marciare su tale vicenda. Se è vero che un ragazzo ha avuto il coraggio di farlo, perché non potrebbero farlo molti altri? Sulle pagine del Guardian, uno dei più popolari tabloid britannici, leggiamo proprio l’inchiesta condotta dai giornalisti inglesi su uno degli annunci shock comparsi sul web: “Dona un rene, comprati l’iPad”.

L’inserzione è comparsa sul web e i giornalisti d’oltremanica hanno contattato proprio l’inserzionista per conoscere maggiori dettagli: per un rene si è pronti a pagare 2500 dollari e l’operazione può essere eseguita, ovviamente clandestinamente o con il supporto di un medico che illegalmente procede illegalmente, entro 10 giorni dalla richiesta. Secondo dei dati arrivati direttamente dal WHO dei 106mila trapianti di organi circa il 10% vengono effettuati dal mercato nero, segno che comunque le operazioni per soldi e non per necessità sono sempre più forti e presenti. Luc Noel, uno dei dottori del WHO, inoltre ha spiegato che la crescita della necessità dei trapianti è sempre maggiore, pertanto la tentazione è sempre alta in questa procedura.

[Via]


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>