Nuovo iOS 7 su iPad: come volevasi dimostrare.

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
1

Avevamo parlato in precedenza di iOS 7 e di come Apple avesse “trattato male” noi utenti iPad, o almeno quegli utenti che lo usano come un vero e proprio strumento di lavoro grazie alla sua elevata portatilità. Passi la grafica “psichedelica”, che può piacere o non piacere, e che a me personalmente non piace, ma alla fine è solo una grafica, che poco ha a che fare con le funzionalità.

Funzionalità che sono state importate, pari pari, dall'iPhone, funzioni che sull'iPhone potrebbero avere un senso (il telefono lo portiamo sempre con noi, ha un senso organizzare le foto in “momenti” mentre l'iPad magari non lo portiamo quando andiamo in giro con amici/famiglia); le migliorie alle app integrate non sono altro che una versione XL di quelle introdotte su iPhone, quindi nulla di nuovo.

Il multitasking, cosa che forse mi fa infuriare maggiormente, è identico a quello dell'iPhone: va bene vedere l'anteprima delle app aperte, ma su uno schermo così grande, perché non mi dai la possibilità di tenere aperte due app insieme? Diverse volte avrei avuto bisogno di tenere aperto Immagini e Pages, per ricopiare a tastiera qualcosa di fotografato, scritto a mano, presente nel rullino; così come sarebbe bello guardare un video da Youtube mentre facciamo altro: ma a tutto questo Apple non pensa, o non vuol pensare. Così invece di comprare un iPad da 500 euro gli utenti comprano un Air da 1000.

Comunque la “prova su campo” sarà nei prossimi mesi, al più tardi a Novembre quando verranno presumibilmente presentati i nuovi iPad: sarà lì che verranno aggiornati (almeno per il cambio grafica) iBooks, la suite iWork e la suite iLife che hanno bisogno di un immenso aggiornamento, più che altro perché hanno funzionalità decisamente limitate che se fossero sviluppate come si deve renderebbero l'iPad un ottimo prodotto per il lavoro e lo svago. Funzioni avanzate in Pages, strumenti di montaggio migliori (e più numerosi, oltre che una maggior precisione nei controlli) in iMovie, possibilità di gestione avanzata dei PDF -e non solo di lettura – in iBooks (oltre al fatto di non togliere l'animazione dello “sfoglia pagina”) sarebbero migliorie apprezzatissime, che di solito non vengono effettuate perché su iPhone sarebbero piuttosto inutili; ma va considerato che l'iPad non è un iPhone grande, come dico sempre.

iOS 7 per iPad, in sé, mi delude molto, quindi. Speriamo, naturalmente, in migliorie almeno nelle app sviluppate da Apple, ma per questo abbiamo ancora svariati mesi da aspettare.

 


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

Un commento dal blog

  1. Luigi scrive:

    Concordo con quanto scritto. Il multitasking allo stato attuale, su ipad, serve a poco, è quasi ridicolo.
    Non ho mai capito come mai apple non “porta” la calcolatrice su ipad….
    Per ora l’ipad è un iphone grande, io speravo di utilizzarlo come strumeto da lavoro per sostituire il mio pc, ma per ora nada…

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Nuovo iOS 7 su iPad: come volevasi dimostrare."

funzioni, innovazione, ios 7, iPad, iphone, novità

© 2013 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti