Nuova Apple TV: limiti per le app, controller carissimi, dipendenza da internet per una non-console da gioco

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
6

Mi da troppa soddisfazione smontare le aspettative delle persone cercando di mettere in cattiva luce i nuovi prodotti :). Scherzi a parte, merita un articolo di approfondimento dopo il keynote di mercoledì la nuova Apple TV, che mentre sul palco viene presentata come “tutto bellissimo”, in realtà ha le sue pecche, che vengono tenute accuratamente nascoste durante le presentazioni ma di cui gli sviluppatori, chiaramente, si accorgono.

La nuova Apple TV dovrebbe essere il centro dell'intrattenimento della casa. Per cui passino, ovviamente, film e serie TV, passino app come Infinity e Netflix che sicuramente arriveranno sul dispositivo, passino anche le app per comprare vestiti sul televisore (…), tutte cose di cui comunque potevamo fare a meno grazie alle Apple TV precedenti o con un iPad (ma chi è che si emtte a scegliere i vestiti sul televisore?).

Quello su cui vorremo concentrarci sono comunque i videogiochi.

Apple TV dovrebbe essere una console, economica (150-200 euro) per non fare concorrenza a PlayStation e Xbox o Wii. Ha un buon hardware, simile a quello dell'iPad Air 2, che con 2 Gb di RAM è in grado di far girare anche dei discreti giochi, non c'è che dire. E al di là che di tutti i giochi belli che ci sono sul palco hanno presentato la versione multiplayer di Crossy Road (di Crossy Road, ma ci si rende conto???), comunque c'è la possibilità grazie al telecomando touch di utilizzare sia giochi “one tap”, tipo Flappy Bird o Andry Birds, sia giochi più complessi come il nuovo Beat Sports che sarà simile a Wii Sports. Insomma, non malissimo.

Se non che gli sviluppatori hanno già sollevato alcune problematiche: primo, Apple ha impostato il limite delle app a 200 MB su Apple TV, quindi praticamente nulla. Bioshock, Infinity Blade, Asphalt, lo stesso Angry Birds, tutti fuori…

Non solo: i controller MFI sono compatibili con la Apple TV, ma come ricordiamo dai tempi dell'iPhone 5 nessuno li ha comprati (e infatti non ne esistono per iPhone 6) perché hanno costi esorbitanti perché Apple impone ai produttori le aziende da cui comprare i materiali, o non gli da la certificazione. E comunque è un costo in più, se devo pagare 200 per la Apple TV e 100 per il controller, la PlayStation si avvicina. E poi senza controller la maggior parte dei giochi, da Limbo a Modern Combat, dai Lego a Valiant Hearts, fanno puf.

Di più: è necessaria la connessione ad internet continua, perché Apple TV salva su iCloud: certo, siamo in casa, l'ADSL c'è, ma se si perde la connessione? Se c'è un guasto alla linea mentre si gioca? Nemmeno la soddisfazione di poter giocare. Aspettate: iCloud. Lo spazio di iCloud è illimitato? Io so di no…

Insomma, un progetto che poteva essere interessante, e ripeto poteva. Invece, così…

 


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

6 commenti dal blog

  1. Gian Luca ha detto:

    Momento momento momento momento….. Prima di tutto il controller dovrebbe costare 49$ e per un controller di qualità non è assolutamente un prezzo troppo alto.

    Se verrà venduto direttamente da apple allora si potrebbe sperare in una discreta diffusione…

    Seconda cosa… Asphalt… transistor… ecc..ecc.. sono tutti giochi che occupano diversi GB e sono già stati annunciati per Apple TV!!!! Il limite dei 200MB sicuramente sarà solamente per il client del gioco!!! che una volta avviato scaricherà i dati necessari (anche 10gb se necessario)… ma daiiiiiii insommaaaa

    Sinceramente io avrei integrato il gamepad nella scatola della apple Tv… in questo modo gli sviluppatori si sarebbero potuti fiondare più tranquillamente su titoli tripla AAA.. questo sicuro…

    Ritengo che questo articolo sia fuorviante…

    La verità è che finalmente Apple mette in commercio un prodotto interessante ad un prezzo competitivo… I giochi mobile convertiti su tv non hanno avuto molta fortuna fino ad ora (vedi Ouya e soci…) ma un eventuale grosso supporto dei developers potrebbe cambiare questa moda…

    secondo me… il prezzo è assolutamente ottimo… 149 per il modello 32GB + 49 per il gamepad… se si considerano i 100 e passa euro per la vecchia apple tv che non faceva (a mio avviso) nulla di interessante se non sbloccata….

    Sappiamo che i developers si buttano a pesce su queste nuove possibili miniere d’oro e quindi possiamo sperare di vedere migliaia di giochi in tempi brevi….

    Sicuramente non giocheremo Dragon age o skyrim… ma IOS ha già parecchi giochi tripla A nel suo store che non mi dispiacerebbe giocare sulla tv… e poi.. ben vengano anche i giochini per divertirsi in compagnia semplici come Crossy road multiplayer e simili…

    E per quanto riguarda la connettività persistente.. sicuramente è necessaria per alcuni servizi ma sicuramente per i giochi già scaricati non sarà obbligatoria…. ma anche se lo fosse francamente non lo sento come un gran problema… L’apple TV (come il vecchio modello) vive di contenuti web…. quindi non ha senso comprarla se non si è in possesso di una linea internet flat.

    Mi piacciono articoli che smontano le aspettative… fanno vedere il lato oscuro dei prodotti nascosto dall’hype che si sta provando… ma “i fatti” devono essere veritieri e non pompati altrimenti è solo uno spreco di inchiostro elettronico..

  2. Gian Luca ha detto:

    Il Nimbus steelseries controller (che sembra veramente un controller con le palle) sarà disponibile verso la fine di ottobre sul sito ufficiale di Apple e presso gli Apple Store al prezzo di 49,95 dollari.

  3. Gian Luca ha detto:

    Già ora ci sono parecchi giochi che mi piacerebbe provare sulla tv “adattati” per essere giocati con il gamepad… per esempio:

    – Seabeard
    – Oceanhorn
    – XCOM
    – Vain glory (questo forse è un po difficile da adattare)
    – Bastion
    – Mage gauntlet
    – Order & chaos 2 !! (appena uscirà.. goduria)
    – Dungeon hunter 5
    – Chaos rings 3 (sperando che esca presto il 4!!)
    – Unkilled
    – Star wars l’insurrezione
    – Breakneck
    – Shantae
    – Castle of illusion
    – Asphalt 8
    – Jet car stunts 2
    – Blitz brigade
    – Muffin knight
    – Sonic racing
    – N.O.V.A. 3
    – Moder combat 5
    – Implosion
    – Geometry wars 3

    e potrei andare avanti ancora parecchio….. i titoli non mancano…. affatto… spero solo che i developers lavorino duramente per convertire i loro giochi e che vengano ripagati da un bacino di utenza importante che li compri… altrimenti si che ci saranno solo giochini…

  4. Gian Luca ha detto:

    E poi ci credo che ai tempi dellì’iphone 5 nessuno li ha comprati… distribuzione frammentaria e francamente giocare su un 4 pollici con un gamepad lo trovo francamente assurdo… perderei 9 decimi dopo 20 minuti…

    Io spero che Apple distribuisca un bundle con il gamepad integrato… in questo modo si darebbe un segnale forte:”con questo coso ci potete anche giocare come si deve”…

    vedremo

  5. Gabriele Coronica ha detto:

    Secondo me, l’unica cosa certa è che la concorrenza fa bene al mercato. Sempre e comunque. Certo, questa Apple TV non preoccupa nè Sony nè Microsoft con le loro Playstation 4 e Xbox One, stiamo parlando di un prodotto del tutto differente indirizzato ad un’altra fascia di utenti. Per certi versi, è più vicina alla vecchia Nintendo Wii.

  6. Cesare Vitali ha detto:

    Caro Gian Luca, già il fatto di non mettere il controller nella confezione è tra il ridicolo e il dilettantesco (tutte le altre console o box TV di un certo livello ne hanno almeno uno, se questo è il modo di distinguersi, mi sembra francamente un autogoal), come dice l’autore, che mi sembra abbia fatto una disanimo molto equilibrata dello strumento, il prezzo di console+controller va a livello di altri contendenti che però offrono dei prodotti più potenti (a un prezzo lievemente maggiore) o più focalizzati su un singolo aspetto (di solito quello ludico).
    Qui si è voluto tenere un prezzo basso, lasciando fuori un componente praticamente essenziale (e forse l’unica vera novità di tutto la presentazione insieme a una evoluzione del sensore della pressione, usata in maniera approssimativa, per adesso spero, a livello software), che mi sembra francamente non molto corretto.
    Sul lato internet necessario, vedremo se i giochi da XX Gb si avvieranno senza la connessione, o con una connessione al di sotto di una certa velocità, non gli basta la cache dei dati tante volte, cercano aggiornamenti dei dati, delle classifiche, delle autorizzazioni per l’esecuzione, e cosi via.
    Tanto, non preoccuparti, saranno vendute comunque le Apple TV, le specifiche non verranno lette, i ragionamenti non verranno seguiti e/o capiti, basta che sia nuovo e di moda…
    Un’altra mancata occasione…

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Nuova Apple TV: limiti per le app, controller carissimi, dipendenza da internet per una non-console da gioco"

apple, apple tv, console, controller, giochi, limite, processore, televisione, televisore

© 2015 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti