Mac Pro 2013: recensione del modello con processore Intel a 8 core

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
3

Mac Pro 2013: recensione del modello con processore Intel a 8 core


Dopo dieci anni, il computer professionale Mac Pro ha cambiato aspetto, presentandosi con delle linee particolarmente eleganti e originali, tanto che in molti si sono chiesti come sia possibile così tanta potenza in uno spazio così ridotto.

Se infatti confrontiamo il Mac Pro di nuova generazione con il vecchio modello, la differenza è abissale. In Italia dovremo attendere ancora qualche settimana per l’arrivo del Mac Pro nei negozi, ma intanto direttamente dalla Francia arriva una recensione molto dettagliata sul modello top di gamma con processore Intel a 8 core.

I colleghi del sito Macg hanno deciso di acquistare il Mac Pro di ultima generazione, ma non si sono limitati a provare il modello base. Sborsando infatti la bellezza di 6848,99 euro, sono entrati in possesso di un Mac Pro 2013 con processore Intel Xeon E5 8-core da 3 GHz con 25MB di cache L3, 32 GB di memoria RAM con frequenza di 1.866 Mhz, un’unità flash SSD PCIe da 512 GB, il sistema operativo OS X Mavericks 10.9.1 e due schede video AMD FirePro D700, con ciascuna 6 GB di memoria VRAM GDDR5 dedicata. Una bestia.

Mac Pro 2013: recensione del modello con processore Intel a 8 core

I recensori francesi hanno volutamente configurato il Mac Pro con componenti di alta gamma, in modo tale da verificare se il gioco vale davvero la candela. Stiamo parlando di una workstation professionale, quindi tutta questa potenza dovrà essere utilizzata per il rendering di filmati 4K, scene 3D, effetti speciali, e molto altro ancora.

Sulla carta il nuovo Mac Pro ha potenza da vendere, ma nella pratica? Come si poteva immaginare, il computer è in grado di gestire anche i progetti più pesanti di iLife, Photoshop e Lightroom. Per quanto riguarda il programma di video editing Logic Pro X, sembra che il software non supporti ancora tutti i core del processore, e quindi non ci sia uno sfruttamento al 100%.

In ogni caso, il nuovo Mac Pro davvero non delude, e anche dal punto di vista di silenziosità è un campione: la presenza di una sola, grossa ventola ha ridotto sensibilmente il rumore del PC. L’unico lato negativo è il prezzo davvero elevato, ma stiamo pur sempre parlando di una workstation professionale, e non di un computer dedicato al mercato consumer.

[Via]


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

3 commenti dal blog

  1. pippo scrive:

    Peccato che con 6000 euro ne fai su due di workstation così….le schede video sono in tutti i sensi la cosa più sbagliata che Apple avrebbe mai potuto inserire….Si sa che amd come driver in ambito pro è più indietro di Nvidia…le schede video proposte sono un insulto (no gpgpu)…quindi le ottimizzazioni matlab per cura sono inutili…una scheda video Nvidia da 150 euro ha più capacità di calcolo di tutto il Mac Pro….per chi programma questa workstation e un insulto….per chi cazzeggia su fotosciop va bene….il vero problema è che il modello base che costa sui 3000 per costruirlo ne bastano la metà….qui Apple vuol farsi pagare per il design (styling) di una workstation?!…..chi glieli darà i soldi?…qualche studio di architetti o grafica?…

  2. […] computer professionale Mac Pro è arrivato da qualche mese in Italia, e le recensioni di tutto il web sono entusiastiche: si tratta di una workstation non solo compatta e bella da vedere, ma anche molto potente, in grado […]

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Mac Pro 2013: recensione del modello con processore Intel a 8 core"

2013, 8 core, intel, mac pro, modello, processore, recensione

© 2014 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti