L’iPad e l’Università: la mia esperienza personale – Parte 3: Le Relazioni di Tirocinio

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
1

Ciao a tutti, amici di iPaddisti, benvenuti al terzo appuntamento con questo ciclo di articoli dove analizzeremo l’utilizzo dell’iPad come strumento per semplificare la nostra vita universitaria.

Se nei precedenti articoli ci siamo occupati di vedere le applicazioni più utili per prendere appunti in facoltà e studiare, stavolta ci occuperemo di un argomento con cui, prima o poi, avrà a che fare ogni studente universitario: i tirocini pratici, al termine dei quali dovremo presentare delle specifiche relazioni.

I professori sono particolarmente entusiasti delle relazioni qualora non siano copriate, in primis, e qualora contengono foto a documentare la vostra esperienza di tirocinio, e a rafforzare il fatto che non avete copiato la vostra redazione da altri studenti. E in questo ambito, l’iPad può essere considerato un ottimo alleato, più che negli altri: infatti, avere a disposizione un dispositivo simile, magari portato in una piccola borsa a tracolla non ingombrante, permette di avere un “computer” sempre a portata di mano, da poterne fare e utilizzare in ogni “momento morto” del nostro tirocinio. In questo modo, riusciremo a documentare molto dettagliatamente tutta la nostra esperienza, semplicemente scrivendo la nostra relazione nelle immancabili pause che dovremo affrontare durante l’esperienza: scoprirete in questo modo che, alla fine del vostro tiocinio, avrete già pronta la vostra relazione.

Scrittura della Relazione

Per quanto riguarda la scrittura della relazione, utilizzeremo un programma classico, Pages di Apple, che è dotato sicuramente delle buone funzionalità a discapito di un prezzo relativamente basso, e rimane, ad oggi, il migliore programma da utilizzare come Word Processor sul nostro iPad. Inoltre, può essere tranquillamente lasciato in pausa una volta che non lo stiamo utilizzando, per poi riaprirlo ed iniziare immediatamente a scrivere quando abbiamo un piccolo momento di pausa.

Pages (AppStore Link)
Pages
Produttività, Economia
Voto in App Store: 3.5 / 5 (3889 voti totali)
9.99 €Scarica da App Store

Se, invece, i vostri momenti di pausa sono veramente esigui o non avete abbastanza dimestichezza con la scrittura direttamente sullo schermo del dispositivo, potete affidarvi a un altro programma: parliamo di Dettatura Vocale. La mia scelta è ricaduta ricaduta su un programma molto semplice, dal nome Dragon Dictation, che permette di registrare ed interpretare, in presenza di connessione Internet, le nostre parole. In questo modo, una volta arrivato al nostro dispositivo, basterà un semplice copia incolla su Pages per avere la nostra relazione già quasi pronta, dopo la correzione di qualche errore, senza troppe problematiche da affrontare.

Dragon Dictation (AppStore Link)
Dragon Dictation
Economia, Utility
Voto in App Store: 4 / 5 (4587 voti totali)
gratisScarica da App Store

La Parte Fotografica

Come abbiamo detto, però, dovremo curare anche la parte grafica della nostra relazione che, nel caso specifico, riguarderà la fotografia. In questa sezione menzioneremo due programmi, il primo utile a tutti coloro che hanno più tempo per scattare delle foto, il secondo invece che sarà utilizzato da coloro che vogliono modificare le foto in un secondo momento. Il primo prende il nome di Procamera HD, e si tratta di un’app che consente di effettuare regolazioni prima di scattare la nostra fotografia: personalmente, l’ho trovato molto utile per fotografare soggetti in movimento, modificando le dovute importazioni, soggetti che nel mio caso erano ovviamente animali. Una volta modificata le foto sarà possibile salvarla direttamente nel rullino fotografico per essere poi importate direttamente da Pages.

ProCamera HD (AppStore Link)
ProCamera HD
Foto e video, Istruzione
Voto in App Store: 3 / 5 (8 voti totali)
4.99 €Scarica da App Store

L’altra applicazione di cui parlavo, è la già menzionata Photoshop Touch, probabilmente il miglior programma di fotoritocco completo per il nostro iPad: in questo modo potremo infatti modificare in un secondo momento tutte le nostre fotografie, in modo da renderle in maniera migliore possibile possibile per poi essere incollate direttamente nella nostra relazione.

Seguendo questa piccola guida, personalmente, ho creato tutte le relazioni dei tirocini, con una semplicità assolutamente unica e con un risultato, posso dire, più che dignitoso. Spero di essere stato utile anche con questo articolo con queste piccole dritte su come utilizzare l’iPad nella vita universitaria: nel farlo, vi do appuntamento al prossimo articolo, dove parleremo del punto finale della vita universitaria di ogni studente: la Tesi di Laurea.

Adobe Photoshop Touch (AppStore Link)
Adobe Photoshop Touch
Foto e video, Intrattenimento
Voto in App Store: 3.5 / 5 (283 voti totali)
9.99 €Scarica da App Store


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

Un commento dal blog

  1. Mmmiche scrive:

    Studiando radiologia e dovendo presentare relazioni di tirocinio bimestrali trovo questo articolo molto interessante. Complimenti per l’idea!

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "L’iPad e l’Università: la mia esperienza personale – Parte 3: Le Relazioni di Tirocinio"

esperienza, iPad, parte 3, personale, Università

© 2012 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti