iWork per iCloud, come avere a disposizione i nostri documenti ovunque

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
4

11814

In un mondo in cui Microsoft non considera minimamente noi utenti iPad, lasciandoci di fatto fuori da quello che è l’ecosistema più utilizzato per la produttività, la suite Office, chiaramente dobbiamo trovare altre soluzioni per il lavoro da iPad. In realtà ci troviamo in un periodo dove se, semplicemente, un’azienda (come già hanno fatto Evernote o Dropbox) sviluppasse una suite da ufficio per tutti i maggiori sistemi operativi, quindi Windows, Windows Phone, Linux, Android, Blackberry OS, Mac, iOS, diverrebbe in un baleno la più utilizzata in assoluto in quanto i problemi di compatibilità tra utenti che hanno sistemi operativi completamente diversi si ridurrebbero praticamente a zero.

Questo ancora non è avvenuto, e Apple in qualche modo mostra segni di apertura, pur non facendo il “grande passo” di esportare la sua suite iWork su altri sistemi operativi. L’apertura, presentata nel corso del keynote del 10 Giugno, si chiama iWork per iCloud e da pochi giorni è disponibile per tutto il pubblico. Noi vi spieghiamo un po’ come accederci e come funziona, quindi potrete iniziare ad utilizzarla con molta comodità, anche se possedete un iPad ma non un Mac.

La prima cosa da fare è attivare iCloud su iPad, azione possibile tramite la scheda apposita dell’app Impostazioni, quindi tra le app che utilizzano iCloud attivare sia Pages, che Numbers, che Keynote (posto che le abbiate installate sull’iPad; da notare che potrete anche attivarne solamente una o due, quelle che utilizzate).

Pages (AppStore Link)
Pages
Produttività, Economia
Voto in App Store: 3.5 / 5 (3864 voti totali)
9.99 €Scarica da App Store

Numbers (AppStore Link)
Numbers
Produttività, Economia
Voto in App Store: 3 / 5 (1827 voti totali)
9.99 €Scarica da App Store

Keynote (AppStore Link)
Keynote
Produttività, Economia
Voto in App Store: 3.5 / 5 (1276 voti totali)
9.99 €Scarica da App Store

A questo punto, spostiamoci al computer ed accediamo alla pagina di iCloud. Effettuiamo il login inserendo le credenziali che utilizziamo anche per acquistare su App Store, quindi rechiamoci nella sezione “Documenti”: troveremo tutti i documenti che avevamo sull’iPad, posto che fosse, ovviamente, connesso ad internet quando abbiamo attivato iCloud. A questo punto potremo aprirne uno per modificarlo, con una serie di strumenti del tutto simili a quelle di Pages, Numbers o Keynote su Mac, rendendo la suite iWork utilizzabile anche da computer Windows/Linux, e potremo modificare i documenti esattamente come se fossimo sul programma. Unico requisito avere internet, che non è un gran problema se abbiamo una comune ADSL. Se vogliamo potremo trascinare qualsiasi documento Word o Pages direttamente sulla pagina iCloud e il documento sarà immediatamente modificabile dal browser web.

itunes-backup

Ovviamente, ogni modifica, ogni documento inserito, li troveremo pari pari sull’iPad quando avremo finito, in modo che possiamo lavorare da computer, quindi continuare il lavoro da iPad senza alcun problema di compatibilità. Stavolta Apple ha fatto un buon lavoro, dobbiamo ammetterlo.

 

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

4 commenti dal blog

  1. rossana scrive:

    Salve. La mia domanda è la seguente. Ma se io creo un file di testo con iwork da ipad e lo spedissi tramite email, questo verrebbe poi letto da qualsiasi dispositivo che usa windows?
    Grazie

  2. rossana scrive:

    Salve. La mia domanda è la seguente. Ma se io creo un file di testo con iwork da ipad e lo spedissi tramite email, questo verrebbe poi letto da qualsiasi dispositivo che usa windows?
    Grazie
    Rossana

  3. Valerio scrive:

    Quando esporti in email devi selezionare “Word” come formato di esportazione, e non “Pages”. Fatto questo sarà possibile leggerlo da windows :)

  4. Rossana scrive:

    Grazie mille, Valerio. Un’ultima cosa … Vorrei un consiglio da un esperto. In sostanza vorrei acquistare un tablet e utilizzarlo come un pc, almeno per le operazioni di office. So che l’ipad non ha office ma un ‘alternativa chiamata iwork, ma secondo te è un valido sostituto?? È questione solo di abitudine? O poi avrei problemi a lavorare con file di testo che magari creo con iwork su altri dispositivi che usano invece Windows?? La verità è che mi sono innamorata dell’ipad!!!

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "iWork per iCloud, come avere a disposizione i nostri documenti ovunque"

icloud, iwork, keynote, mac, numbers, pages, pc, windows

© 2013 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti