iPad senza frontiere!

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
2

Non e’ passato cosi tanto tempo dal 27 gennaio 2010 del resto.

Quel giorno in occasione di un conferenza Apple tenutasi a San Francisco fu presentato all’intero mondo il nuovo lavoro made in Cupertino…l’iPad.

Successivamente ad uno sbalordimento iniziale per l’oggetto ultratecnologico ed innovativo, si è passati ad analizzare le sue reali caratteristiche valutando correttamente i lati positivi e negativi dello straordinario dispositivo.
Credo siano state in poche le persone che non abbiano, almeno una volta, criticato l’iPad.

Dimensioni eccessive, scarsa portabilità, scarso utilizzo, assenza di prese USB (alcune delle principali critiche); sembrava che la voglia di comprarlo fosse dato più ad un’attenersi alla moda che all’avere a disposizione uno straordinario strumento.
Essendo realista molte critiche sono ancora vive e rivolte all’Apple riguardo all’assenza di una fotocamera integrata o del prezzo esagerato rispetto ai molti limiti di fabbricazione riportati.

Tuttavia Wired dedicò nel mese di maggio un numero sull’iPad mettendo in luce che l’innovazione e il maggior lato positivo del nuovo device consiste nelle proprio nelle differenze da qualsiasi altri notebooks, smartphones: iPad non vuole irrompere nel mercato per sostituirsi ad essi, ma vuole imporsi come un nuovo metodo per il mondo multimediale, per l’utilizzo di applicazioni e per la constante connessione portatile e condivisione dati/files.

Da questa ed altre considerazioni si cominciò a notare come l’iPad stesse cambiando l’opinione pubblica, dato constatato con la crescita esponenziale di vendita del prodotto; dopo meno di 3 mesi dall’ingresso nel mercato statunitense iPad ha raggiunto le 3 milioni di copie vendute, un record.

Record di vendite che il Tablet ha continuato ad aggiornare con le varie uscite nei diversi paesi mondiali:

  • 3 aprile: Stati Uniti
  • 28 maggio: UK, Australia, Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Spagna, Svizzera.

Dopo le ondate tecnologiche dei primi mesi che hanno coperto gran parte del globo…

..il 23 luglio si sono aggiunti ben altri 9 Paesi alla zona iPad.

Repubblica d’Irlanda, Austria, Belgio, Hong Kong, Irlanda, Lussemburgo, Messico, Paesi Bassi, Nuova Zelanda e Singapore.

È proprio il caso di ammettere che il prodotto tecnologico dell’anno non ha freni ed è riuscito ad incantare popolazioni, ideologie, ben diverse tra loro avvicinando le une alle altre rinforzando con ciò l’idea di una tecnologia aggregatrice e utile.


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

2 commenti dal blog

  1. […] mercato dell’Apple, infatti come detto già in un articolo precedentemente scritto (“iPad senza frontiere!“): […] l’intenzione dell’Apple non è mai stato quella d’irrompere nel […]

  2. Federico ha detto:

    Ciao ho preso questo ipad 1 a Natale 2014 per circa 200 euro,pesante ma di qualità,rimasuglio di magazzino 32 gb wi fi 3G lo uso per ascoltarmi musica da YouTube con una dock Philips in bagno.buono

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "iPad senza frontiere!"

Cupertino, Hong Kong, iPad, Tablet, Wired

© 2010 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti