iOS 7: anteprima e prime impressioni del nuovo aggiornamento di sistema firmato Apple

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
1

iOS 7: anteprima e prime impressioni del nuovo aggiornamento di sistema firmato Apple


E’ passato quasi un mese dalla presentazione ufficiale di iOS 7 durante l’evento stampa WWDC 2013 di San Francisco, e noi di iPaddisti abbiamo avuto modo di provare in anteprima il nuovo aggiornamento del sistema operativo mobile di Apple, in arrivo sui vari modelli di iPad, iPhone e iPod Touch in autunno.

Cominciamo subito dicendo che iOS 7 ha diviso in maniera netta i fan di Apple: c’è che lo ama e chi lo odia. Con le release passate tutto ciò non accadeva, poichè gli aggiornamenti dell’interfaccia e delle funzionalità erano graduali da una versione all’altra, ma con questo nuovo iOS 7 la casa di Cupertino ha deciso di chiudere con il passato e proporre qualcosa di inedito.

Molti hanno sicuramente pensato “Come mai Apple ha deciso di cambiare in maniera netta il suo iOS?”. In effetti, se una cosa funziona, è meglio non cambiarla. Ma dobbiamo considerare che adesso in Apple non lavora più Scott Forstall, l’ex responsabile dello sviluppo iOS, e al suo posto c’è Jony Ive, che ben conosciamo grazie ai video promozionali dei prodotti della Mela.

iOS 7: anteprima e prime impressioni del nuovo aggiornamento di sistema firmato Apple

Un cambiamento era quindi dovuto, ma forse non tutti (me compreso) si aspettavano un cambiamento così radicale. Con il nuovo iOS 7 le icone sono coloratissime, e lo sfondo della Spring Board pare quasi psichedelico. L’effetto complessivo non è male, soprattutto con le varie trasparenze e animazioni tra una schermata all’altra, tuttavia manca quel senso di serietà e sobrietà che si respirava nelle precedenti versioni di iOS.

A tal proposito, Apple si è difesa che la versione attuale di iOS 7 non rappresenta quella finale, e ci saranno diversi cambiamenti delle icone e della scelta dei colori.

Il primo impatto è forte, ma la situazione migliora nettamente quando iniziamo ad avviare le applicazioni preinstallate: il bianco è il colore predominante, e lo “scheumorfismo” è stato abbandonato in favore di un’interfaccia più semplice.

iOS 7: anteprima e prime impressioni del nuovo aggiornamento di sistema firmato Apple

Il nuovo multitasking funziona davvero bene, anche quando sono avviate numerose app in background, e il Control Center è una novità particolarmente gradita. Molti tweak del Jailbreak non saranno più necessari con la versione definitiva di iOS 7, questo è certo. Non ci pronunciamo in merito all’autunomia, dato che iOS 7 è ancora in versione Beta e ci sono diverse ottimizzazioni da fare a livello software.

La prima impressione è senza dubbio positiva: lo shock iniziale è inevitabile, ma pian piano ci si abitua alla Spring Board tutta fluida e colorata. Come già detto, i giochi di trasparenze sono ben riusciti, e i feedback ricevuti dagli utenti e dagli sviluppatori serviranno ad Apple a rendere iOS 7 il più vicino possibile ai gusti ed esigenze di tutti.

[Via]


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

Un commento dal blog

  1. stefano di blasi scrive:

    Bellissimo, ma: 1º per ipad non c’è l’ apertura di due app contemporaneamente, tipo Android. Non si capisce perchè persistono nel non fare scaricare app o background superiori a 50 mb., e chi non ha il wifi?
    Nel control center il blocco rotazione è inutile mentre utile sarebbe stato il gps e inserire il 3/4g ( risparmio batteria 50%)
    E poi le app in background perchè non possiamo disistallarle tutte insieme come auxo? Boh!

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "iOS 7: anteprima e prime impressioni del nuovo aggiornamento di sistema firmato Apple"

aggiornamento, anteprima, apple, impressioni d'uso, ios 7, sistema operativo

© 2013 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti