Il CEO di BlackBerry attacca iMessaggi e Apple: discriminano il mercato

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
1

blackberry-logo

John Chen, CEO di BlackBerry, nella giornata di ieri ha pubblicato ul post sul proprio blog personale adattando una lettera che ha inviato al Governo degli Stati Uniti d’America per chiedere un trattamento paritario non solo della rete, ma anche delle applicazioni. Secondo la visione di Chen, tutte le applicazioni dovrebbero essere disponibili su tutte le piattaforme e la sua critica principale ha come soggetto iMessaggi di Apple e lo streaming di Netflix, come esempio di discriminazione nei confronti di BlackBerry.

«Diversamente da quanto fatto da BlackBerry, che permette agli utenti iPhone di scaricare e utilizzare il servizio BBM, Apple non permette agli utenti BlackBerry o Android di scaricare iMessaggi e utilizzare il servizio di messaggistica istantanea. Netflix anche ha una discriminazione nei confronti di BlackBerry perché si rifiuta di processare lo streaming dei film alla nostra utenza. Se realmente vogliamo un internet libero, aperto e non discriminatorio dobbiamo richiedere neutralità e parità di diritti» ha scritto John Chen nel suo blog post.

Il CEO di BlackBerry, quindi, sostiene che la neutralità tenuta dalla sua azienda è d’esempio e il governo degli Stati Uniti dovrebbe intervenire per far sì che tutte le applicazioni diventino di utilizzo comune e alla portata di tutti e creare un ecosistema nel quale tutti possono utilizzare le app di tutti. Apple, da parte sua, non si è mai pronunciata a riguardo, anzi l’azienda di Cupertino non risulta nemmeno tra le 100 firmatarie di una lettera di protesta inviata alla Federal Communications Commission (FCC) che richiedeva una corsia veloce per l’accesso ai contenuti di internet in maniera prioritaria da parte di tutti. Va da sé che Apple ha sempre avuto la forza per poter agire in un mercato solitario e di proporre app esclusivamente per i propri iDevice e in questo è forse da trovare il motivo principale dell’assenza tra le firmatarie.


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

Un commento dal blog

  1. Fabio ha detto:

    A quanto mi risulta (per esperienza personale, per l’appunto) BBM era a disposizione inizialmente solo per Blackberry. Solo dopo l’avvento dei vari servizi whatsapp e Imessage si sono degnati di farlo multiplatform.
    Per l’appunto, per mantenermi in contatto con i miei colleghi americani, che usavano solo BBM, comprai un BB9900 a 700 euro. Dopo sei mesi, è finito parcheggiato in un cassetto.
    Quindi, stesse parecchio zittino…

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Il CEO di BlackBerry attacca iMessaggi e Apple: discriminano il mercato"

apple, blackberry, iMessaggi, John Chen

© 2015 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti