Il 40% degli iPad andrà in pensione a causa di iOS 10!

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
1

In questo articolo vogliamo mostrare un dato che, probabilmente, interesserà molti di voi, nonostante la statistica riguardi tutto il mondo e non solo il nostro paese. In pratica, in un'analisi fatta un paio di settimane fa, quella che si vede nell'immagine in alto, si può notare la distribuzione odierna degli iPad, di tutti gli iPad mai prodotti. E vediamo dal grafico come questi sono distribuiti in modo equo, senza la prevalenza degli iPad più recenti.

Notiamo infatti che l'iPad Air, uscito nel 2013, è l'iPad che circola maggiormente, seguito a ruota dall'iPad 2, uscito nell'ormai lontano 2011, cinque anni fa.

La notizia che vogliamo riportare però riguarda iOS 10, e il fatto che non sarà possibile installarlo su iPad 2, iPad 3 ed iPad Mini di Prima Generazione, insomma non si potrà mettere su tutti quei dispositivi che hanno un processore A5. Questo significa che non si potrà mettere sul 17%+15%+9% degli iPad ancora in circolazione. Il 41% degli iPad, insomma, diventeranno obsoleti tra alcuni mesi.

Naturalmente, questo non significa che dovremo buttare il nostro iPad (ci mancherebbe); personalmente ho continuato ad usare il mio iPad originale per ben due anni da quando è diventato obsoleto, quando sono iniziate a mancare insomma le app essenziali e sono stato costretto a comprarne uno nuovo. Questo, unito al fatto che in iOS 10 non c'è nessuna funzione importante per l'iPad, permette ai possessori di un iPad più datato di rimanere senza problemi con iOS 9, che tutto sommato funziona bene, ancora per un po' di tempo.

In ogni caso, gli iPad 2 più degli altri hanno avuto una carriera davvero onorata: usciti con iOS 4, sono arrivati fino ad iOS 9 permettendoci dininstallare ben 6 versioni diverse del sistema operativo, che per un dispositivo del genere non è poco, anzi. Un po' meno l'iPad di terza generazione e ancora meno l'iPad Mini di prima, che era già vecchio quando è uscito (un po' come l'iPhone 5C, insomma); tuttavia, considerato che costava un bel po' meno rispetto all'iPad di quarta generazione (che uscì in contemporanea) possiamo starci comunque.

Suppongo che molti di voi che stanno leggendo abbiano un iPad tra quelli che non saranno più compatibili con le nuove versioni del sistema operativo.

Per questo vorrei chiedervi: che cosa farete adesso? Aspetterete continuando ad usare l'iPad che avete, passerete ad un nuovo modello o darete un'occhiata alla concorrenza? Scrivetelo nei commenti, dicendo anche la vostra sulla fine del supporto a tre dei dispositivi più diffusi, ancora oggi.

 


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

Un commento dal blog

  1. Andrea ha detto:

    Personalmente finché un prodotto non si rompe io non lo cambio, pertanto mi terrò il mio Ipad3 e continuerò ad utilizzarlo con tutti i suoi limiti, basti pensare che ad oggi come telefono utilizzo un iphone 4 con IOS 7.1 che non si aggiorna ormai da parecchio tempo.

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Il 40% degli iPad andrà in pensione a causa di iOS 10!"

iPad, ipad 2, ipad 3, ipad datati, ipad mini 1, ipad vecchi, obsolescenza programmata, obsoleti, pensione

© 2016 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti