Google Drive rispetto a DropBox, SugarSync e iCloud

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
18

Dopo il rilascio di Google Drive, il nuovo servizio cloud offerto da Google, attraverso questo articolo vogliamo esaminare con voi le caratteristiche del cloud di Google paragonandole con quelle offerte da DropBox, SugarSync e ovviamente iCloud.

Alla prima installazione di Google Drive si ha subito la sensazione di familiarità, il suo funzionamento è molto simile a quello offerto da DropBox, ovvero, anche esso basato su una cartella il cui contenuto verrà sincronizzato sul cloud, un po’ come avviene con DropBox.

Questo tipo di approccio per la sincronizzazione, se da un lato può sembrare comodo sotto certi aspetti, inevitabilmente porta l’utente a riconsiderare la metodologia di archiviazione dei propri dati, proprio per questo, il servizio che secondo noi si presta meglio a una sincronizzazione di directory multiple risulta essere ancora una volta SugarSync.

In termini di spazio, Google Drive offre 5GB di spazio gratuito disponibile, espandibile dietro il pagamento di un abbonamento mensile o annuale, lo stesso spazio offerto da DropBox e da SugarSync, anche se quest’ultimo apparentemente ci sembra più economico in caso di abbonamento annuale.

Vediamo insieme i rispettivi prezzi per ogni servizio:

Google Drive:

Offerto gratuitamente con 5GB disponibili, per poi passare a un abbonamento mensile di 2,49$ (29,88$ annuali) per 25GB di storage, 4,99$ mensili (59,88$ annuali) per 100Gb di storage, $49.99 mensili ($599.88 annuali) per 1 TB di storage. Attualmente non è ancora disponibile la versione per iPad e iPhone, ma dovrebbe essere solo questione di giorni poiché Google ha già inviato ad Apple l’applicazione per l’approvazione.

Dropbox:

Offerto con  2GB gratuiti oppure a $99 annui per uno spazio extra di 50GB (52GB in totale) o $199 annui per 100GB. Considerato il preferito da molti utenti, dispone di un client per iPad e iPhone ed è sino ad ora il sostituto preferito da molti utenti di iCloud. Di recente DropBox, in vista dell’arrivo di Google Drive, ha rilasciato un aggiornamento del proprio client per iOS rendendolo più completo con molte più funzioni disponibili.

iCloud:

Offerto con 5GB gratuiti oppure a $20 all’anno per ulteriori 10GB, $40 all’anno per 20GB o $100 all’anno per 50GB. Al momento il servizio è ancora molto limitato, prevede una perfetta integrazione con le applicazioni di Apple ma purtroppo non dispone di un’applicazione valida per Mac e Windows. Per iCloud con molta probabilità si dovrà attendere il rilascio di iOS 6 e Mountain Lion prima di poterlo definire un ottimo servizio cloud.

SugarSync:

Offerto con 5GB gratuiti, si passa a un abbonamento che prevede 30GB per $49.99 all’anno, 60GB per $99.99 all’anno, 100GB per $149.99 all’anno. Forse il servizio più caro fra quelli esaminati sino ad ora, ma la sua semplicità di utilizzo e le funzioni disponibili, lo rendono il servizio cloud multi piattaforma migliore in assoluto. SugarSync è disponibile per Mac, Pc, Android, iPhone, iPad, BlackBerry e Windows Phone. Se volete testare SugarSync, vi invito a farlo attraverso questo link, sia io che voi guadagneremo 500MB per ogni persona iscritta.

 

Google Drive risulta quindi essere un valido servizio, dai prezzi abbastanza economici, se paragonati con i concorrenti, resta però da valutare ancora come sarà l’applicazione per iPad e iPhone, già in fase di approvazione da parte di Apple, ma non ancora rilasciata nell’App Store. Sicuramente Google implementerà nuove funzionalità in Google Drive, come ad esempio la possibilità di inviare fax o una maggiore integrazione con Google Crome e con tutti i servizi offerti da Google, rimane dunque un servizio da tenere costantemente sott’occhio e da osservare quella che sarà la sua evoluzione nel corso del tempo.


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

18 commenti dal blog

  1. usualemi ha detto:

    Sugar di gran lunga il migliore, almeno per me!
    Con tutti gli altri (salvo icloud che fa storia a parte) per archiviare un qualsiasi file in rete devi materialmente metterlo nella apposita ed “unica” cartellina sincronizzata, con ciò dovendo fare un “doppio” salvataggio.
    Con Sugarsync indichi la prima volta quali cartelle sincronizzare col web, senza bisogno che siano ad hoc, e da allora funziona tutto al semplice ed “unico” salvataggio effettuato normalmente dall’utente.
    Vuoi mettere?

  2. potter ha detto:

    SkyDrive? Quello più economico in assoluto e quello che offre più spazio gratis,integrato con Office, non gli mancano le app ufficiali per ios e windows phone. Adesso dispone pure di un client per mac e windows. In futuro sarà integrato con windows 8. Non sarete mica reticenti con la tecnologia di Microsoft?

    • Flavio Meazza ha detto:

      Ciao Potter, Skydrive nono lo ho citato perché personalmente non lo conosco molto, chiedo venia. I tre cloud citati nell’rticolo li ho personalmente provati tutti e concordando con usualemi, fra i quattro lo reputo il migliore e multi piattaforma.

  3. Raffaele ha detto:

    Mesh fa tanto orrore che non lo cita quasi mai nessuno?
    crea un po’ troppi doppioni, non si puo’ usare con xp ma, per il resto funziona alla grande…

    • potter ha detto:

      Mesh non esiste più, Microsoft ha pubblicato una nuova applicazione per desktop che funziona allo stesso modo di dropbox. Lo spazio gratis passa 7 GB, però i vecchi utenti possono richiedere gratuitamente di riavere lo spazio a 25 GB!

  4. ivan ha detto:

    confermo, sugarsync, e’ senza dubbio il migliore. offre lo stesso servizio di “cartella cloud principale” come dropbox, ma poi ti permette di condividere cartelle diverse per ogni terminale su cui e’ installato, senza creare doppioni ecc… offre inoltre uno spazio web dove e’ possibile lasciare parcheggiati i file senza doverli poi tenere sui pc volendo.

    in 2 parole gli altri offrono solo la funzione cloud, sugarsync ti permette invece anche di fare backup ecc…

    mi aspetto pero’ che goole drive in futuro sviluppi molte funzioni collegate a chrome e android, facilitando backup di applicazioni, impostazioni smartphone e tablet ecc… salvataggi off line di pagine web ecc…

    se volete provare sugarsync e lo fate cliccando sul mio link sia io che voi guadagneremo altri 500mega di spazio 😉

    https://www.sugarsync.com/referral?rf=ccedddovbgibf&utm_source=txemail&utm_medium=email&utm_campaign=referral

  5. Alessandro ha detto:

    Buongiorno a tutti! Nessuno di voi utilizza il servizio cloud anche per lo streaming audio/video?!? Per il momento non ho trovato nessun servizio in grado di permettere l’upload di file di grandi dimensioni (tipo 1 GB) e lo streaming video senza limitazioni di tempo. Dropbox non ha limiti in termini di dimensioni file ma lo streaming è limitato a soli 15 minuti! Vostre esperienze?!?

    • Flavio Meazza ha detto:

      Buongiorno Alessandro,

      ho dato ora un occhio alle caratteristiche di SugarSync e sembrerebbero non esserci limiti, sarebbe però da testare.

    • ivan ha detto:

      @alessandro
      io non lo uso lo streaming, ma forse al caso tuo fa’ megacloud. offre gratuitamente ben 512gb!!! nessun limite al singolo file caricato, non e’ molto conosciuto quindi in fatto di criptazione, affidabilita’ ecc… non so dirti, pero’ intanto e’ italiano, quindi tra dar lavoro a italiani o stranieri meglio la prima opzione di sicuro.

      come servizio cloud da usare anche su smartphone e’ scarso (almeno per la parte android) non esiste infatti la funzione cloud di sincronizzazione, pero’ da smartphone c’e’ comunque la funzione streaming audio e video (penso anche da pc ma non ricordo).

      io lo sto usando come backup di scorta(da affinacare a sugarsync), come interfaccia e’ molto acerbo rispetto agli altri, ma avendo 512gb e nessun limite sui file e’ sicuramente da tenere in considerazione.

      • Alessandro ha detto:

        Grazie mille per il consiglio! Lo proverò sicuramente! Anche perchè lo spazio di dropbox comincia a starmi un pò stretto!!!

  6. GDrive mi sembra un servizio molto interessante ma ancora troppo caro… su gmail ci sono al momento 7 giga e passa di spazio gratuito per l’archiviazione delle mail e per un colosso come google mi sarei aspettato qualcosa di più… Capisco che non ha senso tenere i prezzi troppo sotto la concorrenza, però passare da 5$ all’anno per i 25 GB di google docs ai 29,88 attuali, mi sembra francamente un’esagerazione dal punto di vista commerciale… Il genio che ha attuato questa strategia ha azzardato un pò troppo!! 🙂 Vorrei spendere invece 2 parole a favore di Dropbox, servizio che utilizzo con soddisfazione qualche tempo; secondo me la grande convenienza di Dropbox sta nel fatto che tramite i referral, consigliando il servizio agli amici, è possibile aumentare lo spazio disponibile gratuitamente fino a 16 giga che non è per niente male, inoltre, il fatto che ci sia una sola cartella sincronizzata (nella quale creare sottocartelle), permette una maggiore semplicità di utilizzo e limita i casini e i pasticci che spesso si fanno uplodando i file nel cloud… A me piace avere i miei file sotto controllo, non devono partire in automatico dalle cartelle locali!

    • ivan ha detto:

      bhe ma con sugarsync hai la cartella principale, poi solo se lo vuoi puoi aggiungerne tante altre. offre solo funzioni in piu’ rispetto a dropbox e nulla in meno. se gia’ non l’hai fatto ti consiglio di provarlo che per forza ti piacera’ piu’ di dropbox.

      poi chiaro, se ti basta quello che offre dropbox e ti sei creato con gli inviti un bello spazio a disposizione e’ un altro discorso, ma partendo da zero sicuramente meglio sugarsync per ora

  7. ivan ha detto:

    @alessandro
    io non lo uso lo streaming, ma forse al caso tuo fa’ megacloud. offre gratuitamente ben 512gb!!! nessun limite al singolo file caricato, non e’ molto conosciuto quindi in fatto di criptazione, affidabilita’ ecc… non so dirti, pero’ intanto e’ italiano, quindi tra dar lavoro a italiani o stranieri meglio la prima opzione di sicuro.

    come servizio cloud da usare anche su smartphone e’ scarso (almeno per la parte android) non esiste infatti la funzione cloud di sincronizzazione, pero’ da smartphone c’e’ comunque la funzione streaming audio e video (penso anche da pc ma non ricordo).

    io lo sto usando come backup di scorta(da affinacare a sugarsync), come interfaccia e’ molto acerbo rispetto agli altri, ma avendo 512gb e nessun limite sui file e’ sicuramente da tenere in considerazione.

  8. fra ha detto:

    Ma di asus web storage non parla nessuno?

  9. gianni ha detto:

    mi sono iscritto a SugarSync e lo trovo ottimo, migliore di Dropbox.
    se volete iscrivervi potete utilizzare il seguente link (invito) ed otterrete 500 MB in piu’ gratis risetto ai 5 GB offerti.
    ciao.
    https://www.sugarsync.com/referral?rf=e4wfs9wvae3zh

  10. Max ha detto:

    Ciao a tutti vi segnalo una novità: si chiama Copy, ad oggi ha sicuramente il referral program più generoso, funziona come DropBox e forse anche meglio.
    Iscrivendosi con un invito si parte da 10GB, più 5GB per ogni invito!!
    Vi lascio il mio 🙂 se volete provare

    https://copy.com?r=BpWQea

    (il servizio è partito da poco per cui può ancora migliorare, ma intanto approfittate della promozione….)

  11. Massimiliano ha detto:

    Attenzione! Copy ora offre 15 GB + 5 se invitati! Si parte da 20 GB!!! Affrettatevi!

    https://copy.com?r=eGn9r3

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Google Drive rispetto a DropBox, SugarSync e iCloud"

Dropbox, Google Drive, icloud, SugarSync

© 2012 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti