Come trovare oggetti smarriti con iPad e G-Tag

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
0

Le chiavi sono uno degli oggetti di uso più comune che tendiamo ad appoggiare da qualche parte e dimenticare dove le avevamo messe. È una cosa normale, succede praticamente a tutti, così come succede di avere altri oggetti “da tasca”, come lo stesso iPhone, o comunque a cose che spostiamo molto spesso (chiavette USB), che ad un certo punto non troviamo più.

Oggi vogliamo parlarvi di G-Tag, un accessorio che è in pratica un portachiavi, e che si attacca tramite anello o moschettone agli oggetti di uso più comune. Ma non si tratta di un normale portachiavi, perché emette dei segnali Bluetooth a bassa frequenza che consentono di utilizzare un dispositivo apposito come un iPhone o un iPad, con collegamento Bluetooth, per localizzarli.

In pratica il dispositivo funziona così. Una volta messe le pile (che durano mesi) nell’accesorio dobbiamo scaricare un’app gratuita da App Store. Questa può essere appaiata con il dispositivo e in base alla potenza delle onde Bluetooth ci saprà dire se è vicino o lontano da noi, ma anche se esce o entra nella nostra portata.

Immaginiamo quindi di perdere le chiavi da qualche parte: se al portachiavi era attaccato il G-Tag possiamo aprire l’app su iPad, che ci dirà se in quel momento l’accessorio si trova vicino oppure lontano (oppure troppo lontano) dal dispositivo. Giriamo per la casa e quando lo troveremo vicino sapremo che si trova nei paraggi; poi ripensando alle azioni che abbiamo fatto riusciremo a capire dove le avevamo messe (può succedere, ad esempio di averle in camera, ci siamo entrati un attimo, poi ci siamo proprio dimenticati di esserci andati e di aver lasciato le chiavi lì, così che le cerchiamo per tutto il resto della casa inutilmente).

Insomma, questo accessorio può farci risparmiare molto tempo specie quando abbiamo fretta e dobbiamo uscire, inoltre la funzione di inviare una notifica al dispositivo quando il G-Tag esce dall’area di recettività consente di sapere subito che stiamo lasciando le chiavi da qualche parte.

L’accessorio è ovviamente compatibile con iPhone, ma ne ho parlato su iPaddisti perché secondo me risulta utile usare l’iPad come scanner quando succede di lasciare il telefono da qualche parte. Se siete interessati, può essere acquistato direttamente da Amazon, e vi assicuriamo che ne vale la pena, specie se tendete a dimenticarvi dove avete messo le cose.

Acquista il set di tre accessori G-Tag per non perdere più i tuoi oggetti in casa!

 


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Come trovare oggetti smarriti con iPad e G-Tag"

bluetooth, oggetti smarriti, portachiavi, scanner

© 2015 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti