Come tradurre manualmente un’app per iPad

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
1

Ogni tanto, smanettando tra i file e le cartelle dell'iPad con iFile, mi viene in mente di scrivere qualche articolo un po' strano, come questo.

Una delle cose che odio di più sono le app in inglese. E non sto parlando dei videogiochi, per cui magari una traduzione è un processo lungo e complesso, ma proprio delle applicazioni, che per tradurle ci vorrebbero poche ore (anche meno, da un traduttore esperto) ma che vengono distribuite solo in inglese e in altre lingue, ma non in italiano.

Se avete un iPad jailbroken c'è un modo per tradurre manualmente un'app. Non con tutte le app si può fare, tipo con i giochi no, mentre per le app bisogna che sia stata predisposta la traduzione. E ovviamente ci vuole olio di gomito, bisogna tradurre parola per parola, per un compito che spesso porta via qualche ora ma che da un'immensa soddisfazione. Garantito.

Per prima cosa entriamo in iFile (se non lo avete scaricatelo da Cydia, è gratis; ci vuole un iPad jailbroken). A questo punto entriamo nel percorso var/mobile/Applications, da dove vedremo la lista delle app installate nel nostro iPhone: scegliamone una in inglese e facciamo un piccolo controllo.

Entriamo nella cartella relativa all'app, ad esempio AVPlayerHD (che è l'app di cui vedete lo screenshot) e noteremo all'interno una cartella con estensione “.app”, nel nostro caso AVPlayerHD.app. Entriamoci.

A questo punto dovremmo vedere una serie di cartelle denominate en.lproj, fr.lproj, de.lproj: non ci sarà it.lproj (o italian.lproj, se le cartelle sono nel formato english.lproj, franch.lproj, ecc.): creiamo quindi noi questa cartella, copiando quella della lingua a noi più consona (nel mio caso scelgo l'inglese).

Se questa serie di cartelle non è presente, purtroppo dobbiamo fermarci qui: l'app non è predisposta alla traduzione e non possiamo farci nulla.

In caso contrario entriamo invece nella cartella che abbiamo appena creato, dove dovremmo vedere un file di testo: apriamolo tramite l'opzione “visualizza lista proprietà”. Si aprirà il file dove dovremo effettuare la traduzione vera e propria, ovvero a sinistra vediamo a che cosa serve quello specifico comando dell'app, a destra la stringa inglese corrispondente, che dovremo cancellare e riscrivere in italiano, avendo l'accortezza di lasciare intatti i simboli strani come % o #.

E così, con tanta, ma tanta pazienza, avrete finalmente la vostra app preferita in italiano!


Piccolo avviso: gli aggiornamenti. Fate sempre una copia della cartella da coi tradotta, una volta finita la traduzione, in quanto con gli aggiornamenti questa potrebbe scomparire e non vogliamo ripetere da capo tutto il lavoro. Se poi siete generosi potete passare il file tradotto direttamente a noi di iPaddisti.it, che ne faremo un articolo per distribuirla agli altri utenti che potrebbero averne bisogno, piuttosto che inviarla agli sviluppatori stessi, che avranno così una traduzione già pronta per la loro app.

Perché farsi sfuggire un'occasione del genere per offrire agli utenti, con un successivo aggiornamento, un'app tradotta senza spendere un euro?

 


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

Un commento dal blog

  1. […] Come tradurre manualmente un’app per iPad è un articolo scritto da iPaddisti.it, un blog contenente news e informazioni sull’iPad. […]

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Come tradurre manualmente un’app per iPad"

app, Applicazioni, ifile, italiano, jailbreak, tradurre

© 2014 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti