Come Apple sta aggirando tutti i possessori di Jailbreak

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
19

Lo avevamo pronosticato circa due mesi fa, quando la comunità dei fan di Apple era in trepidazione per l’uscita del jailbreak untethered di iOS 5, e puntualmente si è avverato con la presentazione del nuovo iPad e di iOS 5.1.

Apple ha infatti trovato il modo, ancora una volta, di aggirare i possessori di jailbreak mettendoli di fronte ad una scelta. Nonostante non ci siano ancora dichiarazioni ufficiali dagli hacker sul fatto che la falla che permetteva il jailbreak su iOS 5.0.1 sia stata chiusa, è abbastanza ovvio che sarà così.

E quindi non abbiamo, e forse non avremo per del tempo, un jailbreak per la nuova versione di iOS, e come dicevamo ci troveremo di fronte ad una scelta: 5.1 si o 5.1 no?

Infatti per poter usufruire di tutte le novità introdotte da Apple e che rendono il nostro iPad sempre più simile ad un computer, e stiamo parlando sia degli aggiornamenti della suite iWork che del completamento e aggiornamento di iLife, abbiamo bisogno di aggiornare il nostro sistema operativo all’ultima versione disponibile.

E naturalmente, facendo così, perderemo la possibilità di effettuare il jailbreak. Qualunque sia la vostra scelta, se ritenete la procedura di sblocco indispensabile, pensateci bene prima di aggiornare.


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

19 commenti dal blog

  1. DKDIB ha detto:

    Bah… per le novità che hanno introdotto, non vedo alcuna necessità di passare ad iOS 5.1.
    Se avessero messo Siri sull’iPad 2, ci avrei fatto un pensierino ma per così poco non c’è alcun dubbio: scaffale.

  2. Silvio Sosio ha detto:

    Non vedo dove stia il “raggiro”. Il jailbreak non è una funzione dell’iPad prevista nelle condizioni di vendita, è una modifica che infrange la garanzia, rende la macchina più instabile. La presenza di “falle” che permettono il jailbreak tra l’altro sono falle di sicurezza. E’ prevedibile, giusto e persino dovuto che Apple chiuda le falle. L’utente può fare quello che vuole e se ritiene di jailbreakare la sua macchina è una sua scelta, ma certo non può aspettarsi aiuti o incoraggiamenti da Apple.

  3. Alienor ha detto:

    non e’ assolutamente indispensabile aggiornare a 5.1 per utilizzare gli ultimi aggiornamenti delle app versione IOS di iLife e iWork ( GarageBand, iMovie, iPhoto, ecc..)

    • Hoxon ha detto:

      Per iLife non è indispensabile. Per iWork, si. L’update di Pages non è scaricabile con iOS 5.0.1, nei requisiti di sistema è specificato chiaramente 5.1.

  4. Alex ha detto:

    Il problema è che ormai la lingua italiana è un oggetto sempre più sconosciuto. Così capita di trovare gente che per significare “aggirare” scrive “raggirare”, cambiando totalmente il senso del discorso, senza nemmeno saperlo. Ma a scuola, che ci si va a fare?

  5. nicola ha detto:

    “che per significare “aggirare” scrive “raggirare”, ” frase da un punto di vista prettamente grammaticale corretta , ma davvero uno stupro per le nostre orecchie, la ricercatezza linguistica lasciatela a chi se la può permettere

    • Alex ha detto:

      Maggior stupro è parlare col minimo comune denominatore del gruppo. Si finisce per grugnire, usare i verbi all’infinito, e gesticolare eccessivamente.

  6. valerio ha detto:

    Mi rendo conto che non è bello, ma aggirare non sarebbe corretto, significa evitare un ostacolo, mentre raggirare significa trarre in inganno, cosa che apple in qualche modo fa togliendocu la pissibilita di fare cio che vogliamo (jb) con il nostro ipad. Se comunque, oltre alle critiche, vi viene in mente un verbo migliore per il titolo scrivetelo qui nei commenti, piu tardi correggo 🙂

    • Alex ha detto:

      Valerio, fai così: prenditi una pausa, rifletti bene, e poi torna a scrivere sull’argomento. Hai le idee molto confuse. Il verbo corretto per il titolo è “aggirare”, fidati.

    • daniele ha detto:

      Valerio prenditi una pausa di riflessione con te stesso..anzi..da te stesso,perchè scrivere che..” Apple ti stà togliendo la possibilità di fare ciò che vuoi eliminando il JB..” nn dovresti scriverlo e neanche pensarlo: il JB è ILLEGALEEEE e Apple ha tutto il DIRITTO di chiudere la falla !!! vattene in pausa..e torna qnd sarai più equilibrato

      • Valerio ha detto:

        Ciao Daniele,
        intanto cerchiamo di moderare i termini. Il Jailbreak, per il Diritto Reale che il Codice Civile ci concede su ogni oggetto che abbiamo regolarmente acquistato, non è illegale. Per la legge italiana, posso usare il mio iPad come voglio, finché non lo uso in maniera illegale (ad esempio come arma contundente).
        Apple ha il diritto di chiudere la falla, ma [opinione personale] non dovrebbe farlo nel rispetto degli sviluppatori onesti che sviluppano tweak cydia; dovrebbe invece fare in modo di rendere inutilizzabili le ipa craccate, casomai. Che poi voglia chiudere le falle, io la considero una scorrettezza personalmente, posto che abbia tutto il diritto di farlo.
        Resta il fatto che il jailbreak, ai fini della legge italiana, è legale, almeno fino a che non uscirà una legge specifica in tema. Per approfondimenti puoi leggere il Codice Civile Italiano, nella parte che parla della compravendita dei beni mobili.

      • Alex ha detto:

        Credo che tecnicamente il JB non sia illegale, almeno negli Stati Uniti, dove l’utente è libero di fare ciò che vuole dell’hardware che acquista. Tuttavia, la pratica del JB costituisce un’infrazione inequivocabile della licenza IOS, infrazione che Apple gestisce come meglio crede (purché non in deroga alle vigenti leggi, applicabili territorialmente), ad esempio revocando la garanzia sul prodotto, e la relativa assistenza post-vendita.

        L’articolo che stiamo commentando è ridicolo perché sembra scritto da un ragazzino che frigna dopo che il babbo lo ha scoperto a rubare la cioccolata. Alle volte i lettori si aspettano di più.

        Aggiungo che, da lettore di molti di questi blog tematici, la qualità generale degli articoli è sempre più spesso molto bassa; o sono raffazzonate traduzioni di trafiletti presi da circuiti americani, o sono articoli messi in piedi da semplici appassionati che scrivono come possono, districandosi tra vocabolari personali troppo esili ed eccesso di lessico sms…

        Da premesse del genere, quando tentano addirittura articoli di analisi il risultato non fatica ad essere esilarante, quando va bene.

        • Daniele ha detto:

          @Alex

          Se pensi che la maggior parte degli autori dei blog tematici italiani sia di qualità medio bassa perché non segui solo i blog americani? O meglio ancora perché non ci delizi con le tue capacità e ti unisci al nostro gruppo? Saresti il benvenuto.

          In genere apprezzo sempre le critiche costruttive (Silvio Sosio ne è un esempio), ma trovo irrispettosi i termini che stai usando.

          • Alex ha detto:

            @Daniele: non serve essere registi per esprimere una critica ad un film.

            Quanto all’irrispettosità di cui mi accusi, penso che ti sbagli: più che altro è acrimonia nei confronti della confusione (mentale, linguistica) dell’estensore dell’articolo. Non c’è alcun intento di offendere gratuitamente.

            Il tuo stizzoso invito a partecipare non serve in realtà a granché, perché fuori misura: io continuerò ad essere un libero lettore, e ad esprimere di tanto in tanto qualche discutibilissimo commento personale, nella speranza che la costruttività che c’è dentro non abbia bisogno di un manuale d’uso o d’interpretazione.

            Per gioco, potrei per un istante rivoltare il tuo invito e chiederti di diventare lettore almeno quanto me, per scoprire che puoi partecipare della mia delusione e irritazione più facilmente di quanto potresti mai credere, incappando in certi testi che, per amor di quiete, definisco esotici.

  7. Silvio Sosio ha detto:

    Il punto è proprio che non c’è nessun inganno. Apple è liberissima di decidere come va usato il proprio software, se vuoi farci cose diverse è un problema tuo, non certo di Apple.

  8. Silvio Sosio ha detto:

    Comunque, non si vede dove sia la novità. A ogni nuova versione di iOS i jailbreak non funzionano più e vanno rifatti.

  9. Hoxon ha detto:

    Concordo sul fatto che “raggirare” sia completamente fuori contesto.
    Ciò che vuoi dire è che Apple costringe ad una scelta, non sta ingannando proprio nessuno in questo caso.

  10. Augusto ha detto:

    Mentalità Italica: hanno ragione i furbi(ladri), sbagliano gli onesti. Autodifesa?

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Come Apple sta aggirando tutti i possessori di Jailbreak"

5.1, aggiornamento, ilife, iOS, iwork, jailbreak

© 2012 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti