Come aggiungere iFile ad iPad anche su iOS 10 e senza jailbreak!

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
0

ifile

Chi non fa parte della scena jailbreak, magari perché ha un iPad da poco tempo, può non comprenderne l’importanza, ma possiamo assicurare che una delle app per iPad jailbroken può utili di sempre è sicuramente iFile. Si tratta di un’app che consente di navigare tra i file e le cartelle di iPad proprio come sul computer, permettendo anche di copiare e spostare i singoli file nelle cartelle, ad esempio da un’app ad un’altra. Anche molte delle guide che mettiamo qui su iPaddisti si basano proprio su questa applicazione.

La buona notizia che riportiamo oggi però è che, nonostante non sia ancora disponibile un jailbreak per iOS 10, esiste un modo per installare iFile anche su iPad non jailbroken:è un metodo provvisorio, ma funziona. Ovviamente c’è bisogno di un computer, e di Cydia Impactor, l’app che serve anche per fare il jailbreak dell’iPad che, però, noi non faremo.

  • Per Prima cosa, abbiamo bisogno del file contenente, appunto, l’applicazione iFile da installare sul dispositivo: si può scaricare da qui, sul computer, e va estratta dallo zip in cui si trova.
  • Colleghiamo quindi l’iPad al computer, e apriamo Cydia Impactor, che lo riconoscerà. A questo punto spostiamo il file IPA che abbiamo scaricato prima sul programma, che ci chiederà se vogliamo installarlo: se lo facciamo, ad un certo punto ci verrà chiesto il nostro Apple ID e Password: qui bisogna fidarsi di Saurik, c’è poco da fare. Questo perché Impactor va a creare un certificato come se noi fossimo sviluppatori, per poter usare appunto iFile. Inseriamoli e il processo di installazione verrà completato, e troveremo il programma sul dispositivo per una settimana.
  • Possiamo quindi aprirlo, ma solo dopo aver dato l’autorizzazione in Impostazioni, quindi Generali e poi Gestione, dove dovremo utilizzare la funzione “Autorizza app”. Torniamo nella schermata Home e apriamo iFile.

Da notare che, senza jailbreak, il suo utilizzo è un po’ limitato: non avendo infatti alcuni permessi, alcuni file non possono essere spostati mentre altri si, e comunque possiamo ricavare qualcosa dall’averlo installato. Dopo una settimana, tuttavia, iFile scomparirà perché il certificato che Impactor va a creare è limitato: l’unica possibilità che abbiamo, quindi, per averlo di nuovo è quello di ripetere il processo da capo, per cui dopo l’installazione non cancellate i file scaricati.


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Come aggiungere iFile ad iPad anche su iOS 10 e senza jailbreak!"

ifile, ifile ios 10, ifile ios 10 senza jailbreak, ifile jailbreak, ifile senza jailbreak, ifile su ios 10

© 2016 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti