Apple vs Android: Florian Mueller riporta un’importante svolta legale-interpretativa

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
2

Florian Muller, un noto esperto a livello di brevetti, ha informato tutti di un risultato molto importante ottenuto da Apple a livello interpretativo-legale, un risultato che se dovesse essere confermato in sede giudiziaria potrebbe mettere Android in seri guai.

In particolare, Florian Muller fa riferimento al brevetto numero 263 riguardante l’interfaccia di programmazione in tempo reale, nota come API, e in grado di far interagire due o più sottosistemi. Secondo Apple fu proprio questo che ispirò Andy Rubin, durante la sua permanenza a Cupertino, nello sviluppo di Android.

Secondo quanto è emerso, il giurista Richard Posner ha dato la giusta interpretazione a questo brevetto dando un netto vantaggio per Apple nei confronti di Motorola e indirettamente un punto di svolta anche nella causa legale contro HTC, causa in cui Apple ha fatto ricorso alla ITC.

La decisione di Richard Posner è nettamente importante in quanto trattandosi lui di un giurista molto accreditato nella giurisprudenza statunitense e come tale potrebbe avere una grande influenza nelle future cause legali in cui Apple si troverà coinvolta. Se Apple dovesse vincere la causa legale, Android si troverebbe in grossissime difficoltà in quanto l’unica via d’uscita di Google per aggirare il brevetto incriminato sarebbe la riprogettazione dell’intera architettura.

[Via]


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

2 commenti dal blog

  1. […] di un terminale del genere è molto più facile rispetto al passato.Andy Rubin dichiara che Android non può essere ancora definito un sistema del tutto completo, non bisogna infatti dormire sugli […]

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Apple vs Android: Florian Mueller riporta un’importante svolta legale-interpretativa"

android, apple, causa legale, htc, motorola

© 2012 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti