Apple, nuova causa in Cina: galeotto fu il trademark dell’iPad

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
1

Apple ha oramai fatto l’abbonamento ai tribunali, come si suol dire. La casa di Cupertino ha contestato la decisione di un tribunale cinese che nel mese di dicembre aveva respinto la possibilità di registrare il marchio iPad così da eliminare una diatriba dell’azienda americana con una compagnia cinese sull’utilizzo del trademark nel Paese asiatico. Stando a quanto riportato da IDG News Service, quindi, Apple si opporrà, giustamente osiamo dire, presentando un esposto alla Higher People’s Court di Guandgdong, cittadina cinese, per recuperare la sconfitta ricevuta nel dicembre 2011.

Il trademark dell’iPad era stato acquistato già nel 2010 da IP Applications, una compagnia inglese che aveva prelevato i diritti da sussidiario della taiwanese Proview. Tra le due aziende, ovvero la IP e la Apple, c’è comunque un legame intrinseco, che si basa su un precedente storico: prima di lanciare l’iPad nel 2010, infatti, l’azienda californinana acquistò il trademark da Fujitsu e successivamente tutti gli altri diritti da un sussidiario della Proview. Ora la richiesta di Apple è quella di chiedere una compensatoria di 4 milioni di yuan, la moneta locale, che equivalngono a 630mila dollari circa. La pronta risposta dell’azienda taiwanese è stata la più banale di tutte: doppia causa nei confronti di Apple per bloccare la vendita degli iPad nel Paese asiatico.

[Via]


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

Un commento dal blog

  1. […] 13/02/2012     Categoria: Notizie 0La settimana scorsa vi avevamo parlato della disputa legale cinese fra Apple e Proview riguardo il nome iPad, nome che stando alla società Proview apparterebbe ad essa dal lontano […]

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "Apple, nuova causa in Cina: galeotto fu il trademark dell’iPad"

cause apple, ipad cinese, ipad in cina, tradermark ipad

© 2012 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti