App iCloud Drive: ecco come attivarla e come si usa

Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:
2

Una delle novità di iOS 9, pubblicizzata ma che molti utenti non hanno trovato sul proprio dispositivo, è l'app di iCloud Drive. Si tratta di un'app molto attesa, che consente in pratica di archiviare i file online un po' come accade con DropBox, ma che sui dispositivi non è presente, dopo l'aggiornamento.

Non c'è perché in realtà c'è, ma è nascosta e va attivata. Per farlo, è sufficiente entrare in Impostazioni, e dopo aver attivato il servizio iCloud come succedeva per altre applicazioni utilizzare la funzione “Mostra nella schermata Home”, che si trova nella scheda iCloud.

Da questo momento, tornando sulla home troveremo la nuova applicazione, e aprendola scopriremo qualcosa di simile a DropBox: in pratica, si potrà navigare tra i file e le cartelle di iCloud, potendo esplorare e aprire i file nelle singole applicazioni. Insomma, un sistema che sarebbe bellissimo anche offline, per poter archiviare i file come se fossimo su un computer, ma che non convince del tutto (anzi).

Su servizi cloud concorrenti come DropBox, infatti, io posso creare una cartella che si chiama “Lavoro” al cui interno posso mettere documenti, presentazioni, immagini, registrazioni audio e così via. Qui invece no: le cartelle sono automatiche, non si possono creare, e proprio come accade sul dispositivo in locale troviamo una cartella per Pages, una per Numbers, una per Word, una per Documents e via dicendo.

In pratica, se c'è un documento che ho salvato nella cartella di Word e che apro con Pages per modificarlo, questo tornerà poi su iCloud non sostituendo il documento originale nella cartella originale, ma andando nella cartella di Pages, creando così un po' di confusione.

Insomma, è vero che in un'unica app possiamo vedere insieme tutti i documenti archiviati su iCloud, ma è anche vero, allo stesso tempo, che la situazione non è molto diversa dall'entrare sulle singole applicazioni ed aprire i singoli file. Insomma, quello che doveva essere un modo per avvicinarsi al computer è stato, per così dire, un buco nell'acqua: chiunque abbia iOS 9 può attivare iCloud Drive, ma il risultato probabilmente non sarà quello che vi aspettavate.

 


Ti piace questo articolo? Aiutaci a crescere con un like:

2 commenti dal blog

  1. Luigi ha detto:

    Valerio, non è proprio come dici. Le cartelle si possono creare senza problemi (tasto modifica e poi nuova cartella in basso) e lo puoi fare ache all’interno delle cartelle già pre-create come pages o number.
    inoltre poi si può usare facilmente “sposta” per mettere i doc creati dove vuoi,
    A me piace, finalmente posso usare icloud drive per salvare qualsiasi file, anche quelli che arrivano via email, cosa che prima si poteva fare solo usando dropbox o simili.
    infine, usando icloud per windows, puoi fare tutto anche da PC windows usando icloud drive in esplora risorse
    saluti
    Luigi

  2. […] La soluzione Apple non è molto diversa da questo, perché ci fa utilizzare iCloud Drive, ma lo fa in un modo comunque molto comodo e intuitivo. Il problema è che, come al solito, non si può allegare uno o più file direttamente ad una mail senza entrare nelle singole applicazioni, ma i file devono prima essere spostati su iCloud Drive. L'app, per la precisione, si attiva come vi abbiamo spiegato in questo articolo. […]

Commenta l'articolo!

Scrivi la tua opinione riguardo l'articolo "App iCloud Drive: ecco come attivarla e come si usa"

attivare icloud, cartelle, file, icloud, icloud drive, organizzare, usare icloud

© 2015 iPaddisti.it  -  P.IVA IT10463580018  -  Chi siamo   Pubblicità   Privacy   Contatti